Auto di lusso e arte. Rolls Royce sceglie Yang Fudong: nel 2017 una tourneé in Cina

L’opera realizzata per la nota società di auto di lusso è un video di 46 minuti che si rifà alla favola nazionale dello stolto, ma anche alla pittura di Xu Beihong. Girerà in tutta la Cina nel 2017

Uno still del video di Yang Fudong per il Rolls-Royce Art Programme
Uno still del video di Yang Fudong per il Rolls-Royce Art Programme

Progetti d’arte firmati da auto di lusso. Vi avevamo già raccontato della BMW presentata ad Art Basel Miami Beach da John Baldessari; il Leone d’oro alla carriera alla Biennale di Venezia nel 2009 aveva infatti a inizio mese presentato infatti al sua reinterpretazione di un bolide da corsa, nella fattispecie una BMW M6 GTLM con una velocità di 300 km/h e 585 hp e diciannovesima auto della serie delle BMW Art Car, preceduta da una teoria di progetti firmati da Alexander Calder, Frank Stella, Andy Warhol, Jeff Koons. Impegno nell’arte, ma totalmente differente nei progetti, anche per il marchio britannico Rolls Royce Motor Cars, che proprio in questi giorni ha svelato una nuova opera dell’artista cinese Yang Fudong, all’interno dei propri Arts Programs.

YANG FUDONG PER ROLL ROYCE
L’artista ha creato un video – già presentato allo Shanghai Center of Photography – e che sarà poi proiettato in tutta la Cina nel 2017. In questo nuovo lavoro, Yang Fudong – noto per aver curato una campagna promozionale anche per Prada nel 2010 – si ispira alla favola antica dello “stolto”, un racconto didattico per bambini molto popolare in Cina che ha l’obbiettivo di insegnare alle nuove generazioni la virtù della perseveranza. Il risultato di questa riflessione è un film in bianco e nero di 46 minuti, dal titolo Moving Mountains. Oltre che dalla favola nazionale, Yang – protagonista alla Biennale di Venezia del 2007 – è stato ispirato anche dalla pittura a inchiostro prodotta nei primi anni ‘40 dal pittore Xu Beihong. La pittura stessa appare solo alla fine del film, ma Yang Fudong la adotta come forma intorno a cui costruire la sua interpretazione. Questo progetto e in generale gli Arts Programs di Rolls Royce, spiegano i promotori, “celebrano una filosofia condivisa tra il marchio e il mondo dell’arte”. Le auto sono opere d’arte stesse che trascendono il loro ruolo primario di mezzo di trasporto.

https://www.rolls-roycemotorcars.com/en-GB/home.html

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.