Il Museo della Scienza di Milano inaugura le Nuove Gallerie Leonardo. Ecco il nuovo allestimento

Il museo intitolato a Leonardo da Vinci inaugura il nuovo allestimento presentando al pubblico una grande esposizione permanente dedicata al genio rinascimentale, tra opere, cimeli e installazioni immersive

Immaginare il cosmo -@F. Confino - Studio LLTT. Nuove Gallerie Leonardo, Milano
Immaginare il cosmo [email protected] Confino - Studio LLTT. Nuove Gallerie Leonardo, Milano

Una vasta esposizione permanente ripercorre la vita, il pensiero e l’opera di uno dei più grandi artisti e scienziati della storia, rileggendo e dando nuova linfa alla visione e agli spazi del museo che proprio a questo personaggio è intitolato: stiamo parlando delle Nuove Gallerie Leonardo, neonato progetto espositivo del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano che inaugurerà al pubblico il 10 dicembre, nell’anno delle celebrazioni del 500esimo anniversario dalla morte di Leonardo da Vinci.

LE NUOVE GALLERIE DI LEONARDO. IL PROGETTO ESPOSITIVO

Le Nuove Gallerie di Leonardo rappresentano una rivoluzione all’interno del Museo, inaugurato nel 1953 e oggi protagonista di un importante progetto di riallestimento, con lo scopo di rendere ancora più centrale il ruolo di Leonardo: le Gallerie infatti presentano la figura e l’opera del genio come umanista, ingegnere e indagatore della natura, intercalandolo nel suo tempo e mettendolo a confronto con i contemporanei. Oltre 170 opere – tra cui 70 modelli e plastici storici, 33 naturalia, 18 volumi antichi, 17 calchi, 14 affreschi e dipinti, 6 manufatti antichi, 13 facsimili storici – e 39 installazioni multimediali (23 audiovisivi, 6 interfacce esplorabili, 8 disegni animati, 2 installazioni sonore), un corredo iconografico di oltre 500 immagini da 70 Istituzioni Culturali diverse, raccontano lungo oltre 1300 metri quadrati il pensiero e l’opera di Leonardo sotto una nuova luce, ripercorrendone i campi di studio e di ricerca: il periodo di formazione presso la bottega del Verrocchio, l’interesse per le macchine e le tecnologie del tempo, il disegno come strumento di indagine, i progetti di ingegneria militare, gli studi sul volo, la filosofia, e naturalmente l’architettura e la pittura.

LE NUOVE GALLERIE DI LEONARDO. I PARTNER DEL PROGETTO

Un progetto espositivo complesso quindi, realizzato in collaborazione con i Musei Reali di Torino, la Soprintendenza Castello di Milano, l’Institut de France di Parigi, la Royal Collection di Windsor e oltre 70 istituzioni culturali di tutto il mondo, con la curatela di Claudio Giorgione, curatore Leonardo – Arte & Scienza del Museo e la collaborazione scientifica del Professore di Storia dell’Arte Moderna del Politecnico di Milano Pietro Marani, che ha portato alla nascita della più grande esposizione permanente dedicata a Leonardo: “Leonardo da Vinci, cui è intitolato il Museo, è un’icona, simbolo di curiosità e conoscenza multidisciplinare e interdisciplinare, di attenzione a soggetti specifici e principi globali, anche per questo testimone assoluto di contemporaneità”, ha dichiarato Fiorenzo Galli, Direttore Generale del Museo. “Le Nuove Gallerie segnano un momento importante nella storia della nostra istituzione, un progetto ambizioso che per il suo valore culturale, la sua ampiezza e l’investimento economico rientra nelle maggiori realizzazioni delle celebrazioni 2019 a livello internazionale. Ad oggi è infatti la più grande esposizione permanente dedicata a Leonardo, un traguardo di cui siamo particolarmente orgogliosi anche per il particolare e positivo connubio con i nostri partner pubblici e privati”. Saranno esposti inoltre anche 12 affreschi provenienti dalla Pinacoteca di Brera e opere in prestito da Kosmos, il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pavia, insieme all’imponente affresco strappato dell’Ultima Cena realizzato dal Fiammenghino e appartenente alla Città Metropolitana di Milano.

Nuove Gallerie Leonardo, Milano @Lorenza Daverio
Nuove Gallerie Leonardo, Milano @Lorenza Daverio

LE NUOVE GALLERIE DI LEONARDO. I PROGETTI MULTIMEDIALI

Per comprendere il pensiero e l’opera di Leonardo e per condurre il visitatore alla scoperta della sua storia, l’architetto scenografo franco-svizzero François Confino in collaborazione con lo Studio LLTT ha realizzato installazioni che permetteranno al pubblico di calarsi nel mondo del genio rinascimentale mettendo in scena le opere da lui realizzate. Non mancheranno inoltre postazioni audiovisive e multimediali interattive che, affiancate alle opere, presenteranno in modo coinvolgente temi e storie. “Abbiamo sempre sognato di lavorare su un’esposizione dedicata a Leonardo da Vinci”, ha dichiarato François Confino, “e quando si è presentata questa opportunità ne siamo rimasti colpiti e al tempo stesso un po’ intimiditi, ma abbiamo voluto immediatamente rendere omaggio al suo straordinario dinamismo intellettuale inserendo nel progetto elementi in movimento attraverso l’utilizzo di grandi proiezioni. La sala che conclude il percorso espositivo crea uno spazio totalmente immersivo animando i suoi disegni in un’opera astratta, audace ma rispettosa del suo immenso talento”.

Nuove Gallerie Leonardo, Milano @Lorenza Daverio
Nuove Gallerie Leonardo, Milano @Lorenza Daverio

LE NUOVE GALLERIE DI LEONARDO A 500 ANNI DALLA MORTE DELL’ARTISTA

Le celebrazioni per i cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci si concludono idealmente con l’inaugurazione delle Nuove Gallerie Leonardo del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano”, ha dichiarato il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini. “Con questa nuova grande esposizione permanente, sostenuta dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, le ricerche leonardesche trovano una collocazione ideale per divulgare con rigore scientifico la scienza e l’arte di questo genio del Rinascimento”. Un impegno importante per la città Milano e un doveroso tributo da parte dell’Italia al proprio genio, in un anno in cui musei e istituzioni culturali di tutto il mondo hanno dato omaggio a Leonardo con grandiose mostre ed eventi. “Le Nuove Gallerie Leonardo sono un bellissimo regalo che il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia fa alla città e a tutti i visitatori”, ha commentato il Sindaco di Milano Giuseppe Sala. “Sono felice che il Comune abbia preso parte alla realizzazione di questo importante progetto. Nell’anno del quinto centenario della morte del genio vinciano, l’apertura della più grande esposizione permanente dedicata a Leonardo da Vinci nel museo che porta il suo nome aggiunge valore al palinsesto di iniziative ‘Milano Leonardo 500’ con cui l’intera città celebra l’estro di ‘da Vinci’, raccontando l’artista, l’inventore e l’uomo”.

– Desirée Maida

Milano // dal 10 dicembre 2019
Le Nuove Gallerie Leonardo
Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci
Via San Vittore 21

http://www.museoscienza.org/

Dati correlati
AutoreLeonardo da Vinci
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.