Documentari, pillole video e podcast. Guida alle attività culturali online di maggio

L’apertura dei musei delle zone gialle alimenta un ottimismo senza eguali per la cultura, che riparte con mostre e eventi. Al loro fianco proseguono i palinsesti digitali con una serie di attività coinvolgenti. Ecco quelle che abbiamo scelto per voi questa settimana

Musei e fondazioni riaprono finalmente in zona gialla le loro porte al pubblico, assente tra le sale da troppo tempo. Ad accompagnare questo tanto atteso ritorno in presenza ci sono le iniziative online, fruibili da smartphone, piattaforme digitali e web. Cosa c’è da segnare in agenda questa settimana? Documentari, podcast e pillole video, laboratori online e molto altro ancora…

  Valentina Muzi 

1. UNA VOCE A PART – GLI ARTISTI SI RACCONTANO IN PILLOLE VIDEO E PODCAST

Una voce a PART

PART Palazzi dell’Arte Rimini presenta Una voce a PART, una speciale serie di sei pillole video e sei podcast dedicati ad altrettante opere entrate a far parte della Collezione San Patrignano ed esposte al PART, raccontate dalla voce degli artisti che le hanno create. Ad inaugurare questa nuova iniziativa è stato l’artista Emilio Isgrò, con il racconto della nascita dell’opera La Tavola della Legge ovvero la Bibbia di vetro (1994), la grande scultura donata da lui stesso alla collezione. Oltre ad essere pubblicati sul sito web, è possibile ascoltare i podcast sulla piattaforma Spotify di PART, mentre brevi video saranno fruibili sul canale YouTube. Lunedì 3 maggio tocca a Flavio Favelli, con un trailer in uscita lunedì. Per il podcast bisognerà attendere mercoledì 5 maggio e per il minivideo, venerdì 7 maggio.

2. STORIE DI ARTISTI. CONTINUA LA MINI-SERIE TARGATA PISTOIA MUSEI E SKY ARTE

Storie di artisti – Aurelio Amendola

Continua la mini-serie dedicata a sei protagonisti dell’arte contemporanea, visti attraverso le immagini e i racconti di Aurelio Amendola. La serie, infatti, si lega alla mostra Aurelio Amendola. Un’antologia, attualmente in corso negli spazi espositivi del sistema museale. Insomma, in queste sei video-pillole si alterneranno artisti come Giorgio de Chirico, Alberto Burri, Andy Warhol, Claudio Parmiggiani e Jannis Kounellis, animando a cadenza settimanale (ogni sabato), per tutto il mese di maggio, sia sui canali social e siti web di Pistoia Musei e SkyArte.

3. ARRIVANO I NUOVI KIT PER FAMIGLIE TARGATE PALAZZO STROZZI

JR, La Ferita. Palazzo Strozzi, Firenze 2021. Photo © JR

In riferimento alla nuova installazione firmata dall’artista internazionale JR, La Ferita, visibile sulla imponente facciata di Palazzo Strozzi a Firenze, la Fondazione ha pensato ad un nuovo Kit per Famiglie. Si tratta della possibilità di realizzare un grande poster fotografico in bianco e nero da appendere in casa, divertendo grandi e piccoli e per ritagliarsi un momento tutto per sé. Il Kit è scaricabile in versione digitale, da stampare comodamente a casa, altresì è possibile acquistarlo in versione cartacea, da ritirare presso la Bottega Strozzi.

4. NASCE AUDIOVISIVA, LA NUOVA PIATTAFORMA STREAMING ON DEMAND

Still da Memoria dei fluidi di Giampaolo Penco 2012 56min

È online la nuova piattaforma streaming on demand, Audiovisiva, che riunisce e rende disponibile una selezione di documentari sui protagonisti della cultura italiana del XX e del XXI secolo. Architetti, designer, artisti, fotografi, registi e musicisti daranno voce a storie iconiche, aneddoti, racconti di vita e di progetti artistici all’interno di questa grande Wunderkammer in formato digitale. Si tratta di una library di oltre 300 documentari. Ad ogni protagonista corrisponde una selezione di film, suddivisi anche per sezioni tematiche, ovvero arte, architettura e design, fotografia e film. Questi possono essere sia noleggiati che acquistati, senza bisogno di sottoscrivere alcun tipo di abbonamento. In alcuni casi sono visibili anche gratuitamente. Dalla stessa ‘libreria’ è possibile comporre anche la propria collezione con la funzione My Collection, aggiungendo e togliendo film a proprio piacimento. Per scoprirla basta navigare nel sito, intuitivo e ben strutturato, audiovisiva.org.

5. ITS DARK MATERIALS, IL LATO OSCURO DELL’ARTE CONTEMPORANEA SI SVELA

Its dark materials

 Its dark materials, così s’intitola la rassegna di incontri settimanali dedicata ai molti lati oscuri dell’arte contemporanea. I sette incontri aperti al pubblico sono a cura di Monica Molteni, docente di Storia delle tecniche artistiche e del restauro, e Luca Bochicchio, direttore del Muda di Albissola Marina e assegnista di ricerca di Storia dell’arte contemporanea, entrambi del dipartimento di Culture e civiltà dell’ateneo di Verona. Questi partiranno dall’indeterminatezza dell’arte contemporanea rispetto ai canoni di classificazione, conservazione e interpretazione adottati tradizionalmente dalla storia e dalla critica d’arte -nonché dalla museologia e dalle scienze del restauro – per inoltrarsi nei meandri più “oscuri” di queste discipline, orientandosi verso le problematiche conservative, diagnostiche e fruitive di opere d’arte e architettura contemporanee, dagli anni Trenta del Novecento a oggi. Il progetto è promosso da Contemporanea, la piattaforma multidisciplinare sui linguaggi della contemporaneità sviluppata a partire dalla mostra Contemporanee/Contemporanei allestita nel polo Santa Marta e in altri spazi dell’università di Verona. Giovedì 6 maggio 2021, ad animare l’incontro sarà Shirin Afra e Chiara Gabbriellini (Opificio delle Pietre Dure, Firenze) con Il monumento ai caduti di tutte le guerre di Leoncillo Leonardi ad Albissola: considerazioni sull’impiego della ceramica e del cemento nell’arte pubblica contemporanea. Tutti gli incontri si terranno alle 17.30 in modalità webinar al link https://univr.zoom.us/s/86123556439 e live sul canale Facebook Contemporanea. Infine, il calendario completo degli appuntamenti è disponibile sul sito di Contemporanea.

6. “PRATICARE LA SOSTENIBILITÀ: PATRIMONIO CULTURALE E AGENDA 2030”: UN CICLO DI WEBINAR GRATUITI PER I PROFESSIONISTI DELLA CULTURA

Webinar Le Bussole

In che modo e in che misura l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile riguarda la pratica quotidiana dei professionisti del patrimonio culturale? Con i webinar gratuiti del ciclo Praticare la sostenibilità: patrimonio culturale e Agenda 2030, la Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, vuole contribuire a una divulgazione e valorizzazione di qualità degli obiettivi e dei principi che animano l’Agenda 2030, il programma per lo sviluppo sostenibile del pianeta. Sono 18 i nuovi webinar gratuiti proposti dalla Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali per la seconda edizione del ciclo “Le bussole”, il luogo di incontro virtuale per i professionisti del patrimonio culturale liberamente fruibile sulla piattaforma e-learning fad.fondazionescuolapatrimonio.it. Fino al 17 novembre 2021 esperti di politiche culturali, architetti, urbanisti, giornalisti offriranno il loro punto di vista per una divulgazione e una valorizzazione di qualità degli obiettivi e dei principi che animano l’Agenda 2030.Il programma completo e le modalità di iscrizione si trovano a questo link.

7. ANDRECO: IL TALK CON PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI

Andreco – Arno – imaginary Topography – NAM – Manifattura Tabacchi Firenze

Il 7 maggio online e in collaborazione con Palazzo delle Esposizioni si svolgerà una giornata di studi alla quale prenderanno parte l’Associazione Climate Art Project, insieme ai rappresentanti dell’Associazione Insieme per l’Aniene, della CSA Semi di Comunità, la ricercatrice Laura Passatore, Consiglio Nazionale delle Ricerche (IRET-CNR), la professoressa Simona Ceschin, Università Roma Tre, Patrizia Brunetti (IBPM-CNR), Aria Spinelli (ricercatrice e storica dell’arte), Sara Alberani (curatrice e storica dell’arte), Andrea Conte (artista e ricercatore) e di tutti i partner scientifici e le associazioni ambientaliste coinvolte. Dopo un momento iniziale dedicato a una riunione di tutti i soggetti e i partner scientifici coinvolti, per un confronto multidisciplinare e uno scambio di conoscenze sui temi affrontati nei precedenti incontri, si parlerà dei risultati ottenuti dai campionamenti delle acque del Tevere e dell’Aniene, svolti durante la precedente annualità, delle piantumazioni e degli interventi di fitorimedio dell’annualità corrente.

Info e prenotazioni [email protected] [email protected]

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.