L’arte dei mastri vetrai muranesi. A Roma

Casina delle Civette, Musei di Villa Torlonia, Roma – fino al 15 settembre 2019. L’artigianato è protagonista alla Casina delle Civette, che accoglie la mostra intitolata alla vetreria artistica muranese dei Fratelli Toso.

È una mostra itinerante quella approdata nel mese di maggio alla Casina delle Civette di Villa Torlonia e ospitata nelle dependance adiacente all’eccentrico villino liberty. Una mostra che illustra la storia della vetreria artistica muranese dei Fratelli Toso, fondata nel 1854, con l’esposizione di una cinquantina di pezzi ‒ diversi dei quali presentati alla Biennale di Venezia ‒, selezionati dalla vastissima collezione privata dell’azienda e realizzati fra gli Anni Trenta – gli anni in cui la qualità artistico-artigianale delle opere ha cominciato ad affermarsi ‒ e il 1980 (quando la manifattura ha cessato l’attività).
Ricordiamo, per inciso, che il villino ospita una biblioteca delle arti applicate e, in particolare, dell’arte vetraria. Ci muoviamo con cauta curiosità tra i vetri lavorati e apprezziamo, tra le altre, per la sua discreta e festosa eleganza, la meticolosa tecnica della murrina, recuperata da una tradizione quattrocentesca e fiore all’occhiello dell’azienda.

Luigi Capano

Evento correlato
Nome eventoLa Fratelli Toso: i vetri storici dal 1930 al 1980
Vernissage17/05/2019 ore 17
Duratadal 17/05/2019 al 15/09/2019
CuratoriIvano Balestrieri , Caterina Toso
Generedocumentaria
Spazio espositivoCASINA DELLE CIVETTE - VILLA TORLONIA
IndirizzoVia Nomentana 70 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Luigi Capano
Di professione ingegnere elettronico, si dedica da diversi anni all’organizzazione di eventi culturali sia presso Gallerie private che in spazi istituzionali. Suoi articoli d’arte sono apparsi su periodici informatici e cartacei: Rivista dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, Expreso Latino, Arte e Fede, Umanesimo del Lavoro, Rivista di Studi Fiumani, Art a part of culture, Fourzine Magazine, Papale-Papale, Almaghrebiya.