Foto dal Chelsea Flower Show di Londra. (Col giardino di Kate Middleton)

Si è svolta dal 21 al 25 maggio la manifestazione floreale a Londra, tra le più antiche, frequentate e amate al mondo. Ecco le immagini

Immagini dal Chelsea Flower Show di Londra
Immagini dal Chelsea Flower Show di Londra

Immancabile appuntamento annuale con l’arte del verde, del giardinaggio e dei fiori a Londra con il Chelsea Flower Show che ha come di consueto come prima visitatrice la Regina Elisabetta, appassionata e cultrice del settore. Ma la famiglia reale è stata protagonista anche grazie alla partecipazione della Duchessa di Cambridge, Kate Middleton, consorte dell’erede al trono William, che ha creato un proprio giardino ovviamente diventato il più visitato con lunghissime file di visitatori per accedere all’interno. Qui la Duchessa più fotografata al mondo ha congegnato un percorso d’acqua edaddirittura una casetta su un albero. Il “giardino di Kate” è stato un incredibile successo che ha fatto lievitare notevolmente il numero dei visitatori della fortunata manifestazione londinese, arrivando addirittura a quasi 170mila presenze. Moltissimi i giardini a tema (che han richiesto l’intervento di quasi ottomila persone per essere assemblati), tutti in corsa per i prestigiosi premi del Flower Show. Tra questi, di grande rilevanza, è stata la ricostruzione di un giardino rurale dello Zimbabwe per attirare l’attenzione (e la raccolta fondi) sulla condizione delle ragazze locali impegnate nelle fattorie. Il Chelsea Flower Show, la cui prima edizione risale al 1913, è organizzato dalla Royal Horticultural Society (fondata nel 1804) e si svolge nel parco del Royal Hospital Chelsea, la casa di riposo dei veterani di guerra. Nell’imminenza del 75simo anniversario dello sbarco in Normandia uno dei giardini è stato creato più a ridosso dell’edificio principale, il D-Day 75 Garden che ha visto alternarsi durante i giorni del Flower Show alcuni veterani proprio del D-Day. Come ogni anno è stata numerosa la presenza di fornitori/gallerie specializzate in statue e sculture in legno, metallo o pietra e spesso di grandi dimensioni atte ad impreziosire i sofisticati giardini. Al centro del flower show l’enorme “Great Pavilion” di quasi 12mila mq (potrebbe contenere 500 dei classici bus inglesi a due piani) con esposte le piante più delicate e pregiate. Ecco le immagini dell’edizione 2019.

-Mario Bucolo

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Mario Bucolo
Mario Bucolo è fotografo professionista (awards winners come si dice di chi ha ricevuto premi e riconoscimenti internazionali), pur amando definirsi ‘artigiano dell’immagine’, specializzato in architettura, landscape, viaggi. Catanese, vive e lavora a Londra da alcuni anni. Ma Mario Bucolo è anche un esperto in marketing, comunicazione, visibilità e social media prevalentemente per i musei e per il settore cultura, lavorando e presentando studi nel settore sin dal 1991, anche nel ruolo di co-fondatore dell'iniziativa Europea 'Medici Framework' e di editore del portale mondiale sui musei. Nel 2008 ha contribuito, come guest author, all'ultimo libro di Philip e Neil Kotler sul marketing per i musei con un capitolo su "Musei ed E-communication". Nel 2010 è stato candidato alla presidenza di ICOM Italia. Prima ancora, dal 1984, è stato tra i pionieri europei delle applicazioni multimediali interattive (kiosk, Laser disc, Cd-Rom etc).