Al MOMa PS1 di New York apre Mina’s, il ristorante della “chef degli artisti” Mina Stone

Diventata celebre per “Cooking for Artists”, libro in cui le sue ricette sono accompagnate da disegni realizzati da artisti, la chef sta per inaugurare il suo primo ristorante all’interno del museo di Long Island

Mina Stone. Photo by Flora Hanitijo
Mina Stone. Photo by Flora Hanitijo

Chiuderà il prossimo 25 febbraio, in occasione del finissage della mostra Bruce Nauman: Disappearing Acts, M. Wells Dinette, ristorante inaugurato nel 2012 all’interno del MoMA PS1 di New York e diventato un punto di riferimento per tutti i visitatori e anche gli artisti che hanno frequentato ed esposto all’interno del museo: “Mike Kelley, Maria Lassnig, Cao Fei, Wael Shawkey e Mark Leckey sono artisti che abbiamo particolarmente adorato, e naturalmente Bruce Nauman, il nostro attuale maestro del MoMA PS1, che è stato un vero piacere ospitare e cibare”, hanno commentato i ristoratori. Il prossimo aprile però, al posto del M. Wells Dinette, sarà inaugurato il nuovo ristorante di Mina Stone, diventata celebre per essere “la chef degli artisti”.

LA CHEF DEGLI ARTISTI

Nota per la convivialità e l’accessibilità dei suoi menu, Stone è diventata famosa per il suo libro del 2015 Cooking for Artists, il cui design è a firma dell’artista Urs Fischer e con oltre 70 ricette in stile “familiare della Stone”, accompagnate dai disegni di Darren Bader, Cassandra MacLeod, Matthew Barney, Elizabeth Peyton e Spencer Sweeney. Mina ha cucinato spesso per i protagonisti del mondo dell’arte, anche presso istituzioni come il Museo di arte contemporanea di Los Angeles, il Garage Museum di Mosca e il Deste Project Space a Hydra. La sua cucina, fortemente influenzata dalla cultura greca, offrirà agli avventori del MoMA, agli artisti e a tutta la comunità di Long Island piatti di ispirazione mediterranea semplici ma creativi, e il menu cambierà frequentemente in base agli ingredienti e ai prodotti di stagione. “Come ogni grande forma d’arte, il cibo ha il potere di trasportarti”, ha dichiarato Mina Stone. “Mina’s farà da complemento all’atmosfera creativa del museo, adattando le ricette tradizionali al palato moderno con il nostro stile di cottura che è sano, autentico e accessibile”.

IL NUOVO RISTORANTE

Mina’s è stato realizzato grazie al supporto di una comunità di artisti, architetti e designer. La cucina e gli interni del ristorante sono stati progettati dall’artista Alex Eagleton e dall’architetto Isobel Herbold. Lo spazio-ristorante del MoMA PS1 sarà chiuso per lavori di ristrutturazione a partire dall’1 marzo e riaprirà ad aprile.

– Desirée Maida

www.moma.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.