A Ruvo di Puglia sono i cittadini a progettare Luci e suoni d’artista. Le immagini

L’intera comunità è stata invitata a progettare e realizzare le luminarie natalizie per il progetto Luci e suoni d’artista che animerà le strade e le piazze di Ruvo di Puglia fino alla fine di gennaio. Ecco le immagini.

Luci d'artista a Ruvo di Puglia, ph. Donato Anselmi
Luci d'artista a Ruvo di Puglia, ph. Donato Anselmi

La bellezza di una città non è data solo dai monumenti e dalle piazze ma anche da quanto i suoi cittadini riescano a creare una comunità. È questo il punto di partenza su cui è nato e si è sviluppata l’idea di Luci e suoni d’artista che, per il secondo anno consecutivo, a partire dalla sera del 7 dicembre fino alla fine di gennaio anima le piazze e le strade di Ruvo di Puglia. Un progetto unico nel suo genere che coinvolge direttamente la comunità locale che si è riunita intorno all’idea di costruire tutti insieme le luminarie natalizie per la propria città.

Luci d'artista a Ruvo di Puglia, ph. Cinzia Cantatore
Luci d’artista a Ruvo di Puglia, ph. Cinzia Cantatore

LA RETE DEI CITTADINI

Un progetto realizzato tutto in loco che ha visto la partecipazione delle associazioni culturali del territorio impegnate a coordinare i workshop. Scenografi, designer e creativi si sono occupati della parte artistica, mentre tecnici ed elettrotecnici hanno collaborato per predisporre gli impianti. Infine, fotografi e giovani esperti di comunicazione si sono occupati di tutto l’aspetto grafico dell’evento. Oltre duecento persone hanno contribuito alla progettazione, realizzazione, installazione e comunicazione delle luminarie natalizie che sono state accese in contemporanea durante una cerimonia il 7 dicembre. Un modo intelligente per far partecipare la comunità alla vita cittadina ma anche per promuovere le maestranze locali.

Luci d'artista a Ruvo di Puglia, ph. Cinzia Cantatore
Luci d’artista a Ruvo di Puglia, ph. Cinzia Cantatore

IL PERCORSO

Un percorso luminoso che attraversa il centro storico e che ha il suo fulcro in una grande costruzione a forma di barca installata nella piazza principale della città. Tutte le opere sono state ispirate dal tema dell’equilibrio e della vertigine con luci che raccontano di voli e di funamboli evocando le imprese del francese Philippe Petit, il Cielo sopra Berlino di Wim Wenders, Le Città invisibili di Italo Calvino. Luci e suoni d’artista è stato realizzato grazie al sostegno del Comune di Ruvo di Puglia, dell’Assessorato alla Cultura con il patrocinio di Regione Puglia e dell’agenzia Puglia Promozione.

– Mariacristina Ferraioli

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Mariacristina Ferraioli
Mariacristina Ferraioli è giornalista, curatrice e critico d’arte. Dopo la laurea in Lettere Moderne con indirizzo Storia dell’Arte, si è trasferita a Parigi per seguire corsi di letteratura, filosofia e storia dell’arte presso la Sorbonne (Paris I e Paris 3). Ha conseguito il Master in Organizzazione e Comunicazione delle Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Ha vinto la Residenza per Curatori della Dena Foundation for Contemporary Art presso il Centre International d’Accueil et d’Echanges des Récollets di Parigi. Ha lavorato al Centre Pompidou collaborando alla realizzazione della mostra “Traces du Sacré” e ha pubblicato un testo critico sul catalogo della mostra. Ha coordinato l’ufficio Master dell’Accademia di Belle Arti di Brera e ha curato mostre sia in Italia che all’estero. Redattrice di Artribune, collabora stabilmente con Cosmopolitan Italia, Marie Claire Maison, Le Quotidien de l'Art. Ha conseguito un dottorato in Comunicazione e mercati: Economia, Marketing e Creatività presso l’Università Iulm di Milano, è docente a contratto presso diverse istituzioni e fa parte del team curatoriale di ArtLine, progetto d’arte pubblica del Comune di Milano nel parco di CityLife.