Nick Cave a Copenaghen. Una mostra senza precedenti sull’universo creativo del musicista. Le foto

Con oltre 300 oggetti provenienti dagli archivi del musicista australiano, frontman di Nick Cave & The Bad Seeds, la mostra è un viaggio nelle sue fonti di ispirazione. Tra installazioni immersive e paesaggi sonori

Nick Cave, ph. Anders Sune Berg
Nick Cave, ph. Anders Sune Berg

Dopo il rinvio di due mesi dovuto alle restrizioni per l’emergenza coronavirus, apre finalmente al pubblico di Copenaghen Stranger Than Kindness: The Nick Cave Exhibition, l’eccezionale mostra biografica di Nick Cave che fa musica da più di quarant’anni ed è conosciuto soprattutto come autore dei testi e frontman di Nick Cave & The Bad Seeds. Con oltre 300 oggetti provenienti dagli archivi del musicista australiano che comprendono bozze, illustrazioni originali, testi di canzoni autografi, diari, fotografie, video, oggetti trovati, la retrospettiva – sostenuta da Gucci, main sponsor, e dalla fondazione danese Beckett-Fonden – è un invito a entrare nel suo mitico universo creativo, da cui provengono le ispirazioni per la sua musica oscura e cerebrale, come quella dell’acclamato ultimo album Ghosteen. “Quello che si vede in questa mostra vive nell’intricato mondo costruito intorno alla canzone o al libro, alla sceneggiatura o alla partitura.

È il materiale da cui nasce e che alimenta l’opera ufficiale”, spiega Cave che ha contribuito a progettare la mostra, insieme alla curatrice Christina Back, per  lo spazio The Black Diamond della Royal Danish Library, con installazioni immersive e un paesaggio sonoro di 800 mq diffuso lungo le otto sale. La mostra contiene anche due installazioni create con gli artisti Iain Forsyth & Jane Pollard, che hanno scritto e diretto il lungometraggio di Nick Cave 20,000 Days on Earth, nominato ai Bafta 2014. Ecco le immagini… 

– Claudia Giraud 

Stranger Than Kindness: The Nick Cave Exhibition
Fino al 13 febbraio 2021
The Black Diamond, Copenhagen
Søren Kierkegaards Plads, Copenhagen, Denmark

https://www.billetlugen.dk/campaign/thenickcaveexhibition/?Affiliate=B7B

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).