Club To Club a Torino. I luoghi e le anticipazioni del festival di musica avant-pop

Con l’immagine guida firmata da Weirdcore, l’artista dei visual di Aphex Twin, sta per partire la diciannovesima edizione del festival torinese di musica elettronica. Eccone sedi e programmi 

La Luce al Buio è ancora il tema dell’edizione 2019 di Club To Club. Il successo dell’anno scorso è infatti la ragione della seconda stagione, ancora una volta ispirata a L’ombra della luce di Franco Battiato, che ha calcato il palco di questo festival di musica avant-pop riconosciuto a livello internazionale nel 2014, aprendo un nuovo ciclo nella sua storia. Partendo da quest’idea, l’immagine guida di Club To Club è stata affidata a Weirdcore, l’artista che tutti ricordano per gli spettacolari visual del concerto di Aphex Twin al Lingotto nel 2018. Per la sua diciannovesima edizione, la proposta della rassegna – in programma dal 30 ottobre al 3 novembre 2019 a Torino (con un’anteprima a Milano il 24 ottobre in collaborazione per la prima volta con il brand sportivo Stone Island) – è come sempre articolata: cinque giorni da vivere in alcune delle location più iconiche e affascinanti della città, dagli spazi rinnovati delle Officine Grandi Riparazioni alla maestosa Reggia di Venaria, passando per i padiglioni post-industriali del Lingotto, oltre al domenicale block party Club Palazzo nuovamente a Porta Palazzo, e un evento speciale alla Nuvola Lavazza. Ecco le sedi del festival, con alcune anticipazioni del programma, nel dettaglio…

Claudia Giraud

https://www.artribune.com/mostre-evento-arte/club-to-club-c2c19-2/

1. OGR TORINO – OPENING

OGR Torino

Per il terzo anno, le due serate di apertura – 30 e 31 ottobre – saranno alle OGR – Officine Grandi Riparazioni, luogo ideale per raccontare i diversi intrecci tra musica, arte, performance e tecnologia, passando per l’attualità. La sera di mercoledì 30 ottobre il protagonista sarà il ventiquattrenne Slowthai, un rapper britannico molto critico nei confronti della Brexit, la cui ora x scatterà proprio durante il suo show. Come parte del programma OGR Soundsystem, la sera successiva sarà di scena uno dei nomi più interessanti e innovativi del momento: Holly Herndon, l’artista americana che presenta il suo ultimo album, Proto, realizzato in collaborazione con l’Intelligenza Artificiale, che elabora di fatto un’intelligenza non umana, un ensemble contemporaneo di voci e canti folk senza tempo.

OGR Torino, corso Castelfidardo 2

www.ogrtorino.it

2. LINGOTTO – MAIN STAGE

Lingotto

Venerdì 1 e sabato 2 novembre, come da tradizione, le serate clou del Festival saranno al Lingotto. Il venerdì la line up prevede le performance attesissime del produttore, cantante e compositore, James Blake, noto per le sue collaborazioni con artisti come Beyoncè, Kendrick Lamar, Bon Iver, Frank Ocean; e di  Flume, ovvero il musicista e produttore elettronico australiano Harley Edward Streten. Il sabato al Lingotto sarà la volta degli show di Chromatics, la band di Portland che nel 2017 si è esibita in un episodio della serie revival di Twin Peaks; di Romy, alias Romy Madley Croft, leader del suggestivo gruppo indie pop londinese The xx e di Sophie, musicista e producer nata a Glasgow e residente a Los Angeles.

Lingotto Fiere, via Nizza 294

www.lingottofiere.it

3. AC HOTEL – SYMPOSIUM

La Mole Antonelliana con il logo di Club To Club

Club To Club sarà accompagnato anche quest’anno dal SYMPOSIUM, programma di approfondimenti, incontri e conversazioni con gli artisti che si svolgerà, in veste rinnovata, nelle giornate di giovedi 31 ottobre, venerdi 1 e sabato 2 novembre presso l’AC Hotel al Lingotto: una proposta unica e articolata che tocca in modo trasversale diversi linguaggi, dalla musica all’arte, dalla performance alla tecnologia passando per l’attualità. Gli argomenti affrontati riguarderanno: la solidarietà europea con l’associazione civica EuropaNow!, i trent’anni dell’etichetta Warp, un panel con gli organizzatori del festival Sonar che daranno delle dritte su come costruire la carriera di un promoter, TO-MI che fa incontrare creativi di Torino e Milano, i rapporti della musica con la crisi climatica attuale, l’uguaglianza di genere nella musica, e Napoli Segreta, il collettivo di produttori dell’omonima compilation dedicata alla scena disco e funk partenopea degli anni ’70 e ’80.

AC Hotel, via Bisalta 11

4. NUVOLA LAVAZZA – COLAZIONE DOMENICALE

Nuvola Lavazza Esterno del Museo Lavazza sullo sfondo lHeadquarter ©AndreaMartiradonna

Domenica 3 novembre si comincia all’alba con UNUSUAL #C2C19 BREAKFAST, un evento speciale presentato da Lavazza presso la Centrale Nuvola che vedrà l’esibizione di alcuni protagonisti del festival e non: per l’occasione sarà offerta la colazione a tutti i partecipanti.

Nuvola Lavazza, via Bologna 32

www.lavazza.it

5. PORTA PALAZZO – CLUB PALAZZO

Vue du marché de Porta Palazzo a Torino Di own Opera propria fonte wikimedia

Si prosegue con l’appuntamento Club Palazzo, il Block Party di Club To Club: Porta Palazzo si animerà dalla mattina alla sera con musica, interventi di street art, spettacoli, panel e workshop, laboratori per bambini, iniziative sociali e innovative, itinerari enogastronomici e tour guidati alla scoperta del quartiere. Ci si sposterà poi alla Tettoia dei Contadini del mercato di Porta Palazzo, sede del main stage del Festival con il collettivo Napoli Segreta, e Stump Valley, la cui musica house contaminata da jazz ed ambient sta guadagnando le attenzioni della scena musicale internazionale.

Quartiere Borgo Dora

6. REGGIA DI VENARIA – FINISSAGE

Reggia di Venaria

Come da tradizione l’evento di chiusura del Festival si svolgerà all’interno della cornice della maestosa Reggia di Venaria, con una line-up di artisti che verrà mantenuta segreta.

Reggia di Venaria, piazza della Repubblica, 4

www.lavenaria.it

Evento correlato
Nome eventoClub To Club #C2C19
Vernissage30/10/2019 ore 22 inzio concerti alle OGR (l'Ac Hotel è il quartier generale, dove si svolge il dietro le quinte del festival)
Duratadal 30/10/2019 al 03/11/2019
Generiperformance - happening, incontro - conferenza, musica, new media, festival
Spazio espositivoAC HOTEL
IndirizzoVia Bisalta, 11, 10126 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).