Seeyousound 2019. Tutte le novità del festival torinese a tematica musicale

Live e dj set, il lancio del primo network europeo di festival cinematografici a tema musicale, la partnership con Sky Arte e il premio correlato: tutte le novità della quinta edizione della rassegna di musica e cinema a Torino

BOMB CITY di Jameson Brooks 3
BOMB CITY di Jameson Brooks 3

Dopo aver esportato il format nel resto d’Italia (dopo Pisa, Lecce e Palermo toccherà a Bologna e Milano), e in attesa di lanciare una rete anche europea, torna nella propria città d’origine Seeyousound – il primo festival italiano (e uno dei pochissimi in Europa) di cinema a tematica musicale, nato a Torino nel 2015 da un’idea dell’associazione Choobamba. In programma per la sua quinta edizione sotto la Mole, dal 25 gennaio al 3 febbraio 2019, si presenta ai nastri di partenza con tante novità: “molta musica in sala, eventi imperdibili perché “creati” appositamente per il festival, incontri e approfondimenti,” racconta Carlo Griseri, direttore del festival che ospiterà tre eventi unici in cui cinema e musica si sposano dal vivo. Tra questi, la sonorizzazione live di Berlino Sinfonia Di Una Grande Città, documentario del 1927 di Walter Ruttman, realizzata dal compositore Domenico Sciajno e dal musicista Giovanni Corgiat, che propongono un connubio audio-visivo che esalta il contrasto tra un’epoca nettamente predigitale e sonorità sperimentali. “La colonna di Seeyousound è sempre il cinema, ovviamente: una novantina abbondante di titoli, spaziando tra le sezioni e i generi”, continua Griseri.

LA PARTNERSHIP CON SKY ARTE

Oltre trenta i momenti musicali dal vivo, tutti dentro gli spazi del cinema Massimo. E poi masterclass, networking internazionale, nuovi prestigiosi partner italiani ed esteri”. Da quest’anno, infatti, Seeyousound stringe un’importante partnership con Sky Arte: un incontro naturale e quasi inevitabile tra il festival, che da 5 anni promuove l’unione di cinema e musica, e il primo canale televisivo italiano dedicato all’Arte in tutte le sue declinazioni, che sin dalla sua nascita nel 2012 ha valorizzato queste espressioni artistiche trasmettendo e producendo documentari, speciali e concerti. “Siamo felici della nuova partnership, Sky Arte è per tutti gli amanti della musica un punto di riferimento dal momento della sua nascita, unico approdo di quei racconti cinematografici che da sempre affollano il programma di Seeyousound”, dichiara Griseri ad Artribune. “Ci siamo conosciuti, ci siamo riconosciuti, ci siamo piaciuti: è nata così la collaborazione, che consiste in proiezioni in anteprima al festival di programmi importati da loro, di un momento di presentazione del canale, di contenuti dedicati proposti al pubblico delle scuole.

IL PROGRAMMA

Tra gli eventi in programma si va dalla visione di Hansa Studios: By The Wall 1976-1990, documentario sugli iconici studi di registrazione berlinesi che hanno ospitato una lista di musicisti eccezionale, da David Bowie agli U2 passando per Iggy Pop, Depeche Mode e Nick Cave, all’anteprima del primo episodio della serie Rolling Stone: Stories From The Edge, che offre uno sguardo panoramico sui 50 anni della celebre rivista Rolling Stone. “E, ultimo ma non ultimo, il nuovo premio del festival”, conclude Griseri: da tutta la nostra programmazione inedita verrà scelto un titolo che entrerà in programmazione su Sky Arte nei prossimi mesi“.

-Claudia Giraud

https://www.artribune.com/mostre-evento-arte/seeyousound-2019/

Format
https://www.artribune.com/tribnews/2016/02/a-torino-il-primo-festival-di-cinema-a-tematica-musicale-musica-e-immagini-per-seeyousound-tra-videoclip-esclusivi-dei-prodigy-e-unanteprima-italiana-con-al-pacino/

Seeyousound
https://www.artribune.com/arti-performative/musica/2018/07/musica-cinema-torino/

Dati correlati
Generifestival, musica
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).

LEAVE A REPLY