Aspettando Club To Club. Sophie e Avalon Emerson a Milano

Giovedì 18 ottobre al BASE di Milano è andato in scena l’evento che anticipa la diciottesima edizione del festival torinese di musica elettronica e avant-pop. A esibirsi Sophie e Avalon Emerson.

Club To Club, BASE, Milano 2018. Sophie. Photo Daniele Baldi
Club To Club, BASE, Milano 2018. Sophie. Photo Daniele Baldi

Club To Club giunge quest’anno alla diciottesima edizione, traguardo importante per un festival italiano che ha saputo affermarsi a livello mondiale. Nato nel 2002 come appuntamento incentrato sulla club culture e basato su un circuito di club a Torino, nel 2007 conquista il Lingotto e a oggi è tra gli eventi musicali e culturali più stimolanti del Paese, con uno spettro di proposte artistiche di ampio raggio: da Franco Battiato a Thom Yorke, dai Kraftwerk al tanto atteso Aphex Twin di questa edizione.

SOPHIE

Ad anticipare il festival un evento tutto al femminile da BASE a Milano. Ospite speciale Sophie Xeon, in arte SOPHIE, producer discografica, cantante e dj inglese che debutta nel 2013 con il suo primo singolo Nothing More to Say, dove sperimenta diverse sfere musicali muovendosi tra la musica dance underground e le etichette pop più conosciute. Nel 2015 in Product, compilation di singoli, compare Lemonade ‒ tra i suoi pezzi più noti insieme a Blipp ‒ usata anche da McDonald’s per una campagna pubblicitaria. L’anno scorso Sophie esce con It’s Okay to Cry, una ballad romantica e travolgente con un videoclip diretto da lei e quest’anno torna con il suo primo album, Oil of Every Pearl’s Un-Insides. Elegante e statuaria, Sophie sale sul palco di BASE con una performance esaltante, una efficace pubblicità per il festival a venire.

Club To Club, BASE, Milano 2018. Avalon Emerson. Photo Daniele Baldi
Club To Club, BASE, Milano 2018. Avalon Emerson. Photo Daniele Baldi

AVALON EMERSON

Con lei un’altra grande artista, Avalon Emerson, americana trasferitasi a Berlino, sulla scena musicale dal 2014 con l’album Pressure / Quoi!. Nata e cresciuta in Arizona, dopo un periodo a San Francisco, dove si fa conoscere come uno dei migliori dj della scena underground, arriva in Europa nella capitale moderna dell’elettronica. La sua musica, ispirata alle distese surreali del deserto di Sonora, si è legata armoniosamente al suono scultoreo di Sophie. Un buon teaser per Club To Club 2018 a una settimana dall’inizio, che quest’anno propone un programma ricco di appuntamenti e dalle alte aspettative.

Bianca Felicori

https://clubtoclub.it/it/c2c18/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Bianca Felicori
Bianca Felicori è architetto junior e studentessa del corso di Laurea Magistrale in Architettura e Disegno Urbano presso il Politecnico di Milano. Inizia il suo percorso nella redazione di Domus insieme all’ex direttore Nicola Di Battista, correlatore della sua tesi di laurea triennale “L’occhio dell’arte in Domus” dedicata al rapporto tra la disciplina artistica e quella architettonica, con il contributo di Mimmo Paladino. Dopo l’esperienza all’interno della redazione, partecipa attivamente agli eventi dedicati all’architettura in Italia - Salone Internazionale del Mobile e Biennale di Venezia. Nata a Bologna e residente a Milano, è oggi redattrice di Artribune e si occupa di architettura e arti visive.