A tutto festival. 5 eventi tra arte e musica da non perdere quest’estate

Anniversari importanti per i maggiori festival italiani. Da Collisioni, nelle Langhe, che compie dieci anni alla celebrazione del quarantennale della Legge Basaglia al Flowers a Torino, fino al ventennale di Dromos, in Sardegna. Ecco i 5 festival tra arte e musica da non perdere quest’estate…

Collisioni Festival, palco wine&food

Tempo di celebrazioni per i maggiori festival italiani di arte e musica. A partire dal Piemonte, con il decennale di Collisioni, il festival di letteratura e musica capace di far dialogare artisti, scrittori, intellettuali e personaggi del mondo dello spettacolo e di trasformare un piccolo borgo agricolo delle Langhe come Barolo in un crocevia di generi artistici differenti, per arrivare in Sardegna, con il ventennale del Dromos Festival che porta la musica, l’arte e la poesia in luoghi insoliti e spazi contaminati, meticci, ancora in stato di definizione: una ricorrenza che si affiancherà al cinquantenario del 1968, con una programmazione ad hoc, fatta di tanta musica e arte, letteratura e cinema. Ecco 5 eventi da non perdere.

-Claudia Giraud

1. COLLISIONI

Collisioni Festival

Dieci anni fa in un piccolo paese delle Langhe in Piemonte nasceva Collisioni, da un gruppo di volontari non ancora trentenni che avevano il sogno di creare qualcosa di unico e mai visto prima. Non doveva essere un festival musicale, né un festival letterario, e nemmeno una fiera vinicola, ma qualcosa che ancora non esisteva, una grande collisione appunto di generi artistici, idee, passioni diverse a confronto – un happening culturale a 360 gradi, dove le vie, le piazze di un piccolo borgo agricolo si sarebbero trasformate per un weekend in una vetrina della cultura e dell’arte internazionale. Oggi si festeggiano i dieci anni e si preannuncia una straordinaria decima edizione per il festival agri-rock di letteratura e musica più atteso in Italia. Il tutto a Barolo, mecca del vino italiano, immersa nel magnifico paesaggio delle Langhe piemontesi, patrimonio UNESCO, in un’atmosfera informale di confronto e crossover tra le arti, che vede protagonisti scrittori, registi ma anche musicisti (Depeche Mode, Steven Tyler degli Aerosmith, Lenny Kravitz), attori.

Collisioni Festival 2018
Fino al 28 luglio 2018
Centro storico, Barolo (Cn)
www.collisioni.it

2. HANGAR BICOCCA

ERRORSMITH all’Hangar Bicocca

Puntuale come ogni anno, il programma estivo dell’HangarBicocca affianca alla mostra del momento un palinsesto che mixa contenuti culturali ed entertainment, sfociando in un vero e proprio festival. Come quello di quest’anno, The Feeling of Summer, il cui titolo è ispirato alla mostra in corso (fino al 16 settembre) di Matt Mullican The Feeling of Things, e alla sua ricerca sulla percezione fisica e mentale, proponendo un mix di linguaggi, simboli e riferimenti culturali. Con un palinsesto che si svolgerà, come da tradizione, negli spazi esterni di Pirelli HangarBicocca, il festival metterà in discussione gli stereotipi culturali e musicali tradizionalmente legati ai paesi tropicali e proporrà una serie di concerti che superano i confini geografici e tra generi musicali: i ritmi brasiliani incontrano il free jazz nord europeo nel nuovo progetto Paal Nilssen-Love’s Brazil Funk Impro del musicista sperimentale norvegese Paal Nilssen-Love; la musica tradizionale colombiana si ibrida con frenetici spaesamenti psichedelici e sonorità urbane con Romperayo Sound System; infine, la composizione digitale si sposterà verso la techno contaminandosi con la dancehall giamaicana nel live del musicista berlinese Errorsmith, importante figura della scena club tedesca fin dagli anni 90, che si muove attraverso i confini dei diversi generi dance aprendo a nuovi ritmi e forme sonore.

The Feeling of Summer. Festival musicale estivo
Mercoledì 11 luglio, dalle ore 19.00
Pirelli HangarBicocca, Via Chiese 2, Milano
http://www.hangarbicocca.org/evento/the-feeling-of-summer/

 

3. FLOWERS FESTIVAL

Flowers Festival @ Fabio Marchiaro

Anche questa edizione del Flowers Festival – la rassegna estiva, organizzata e promossa dall’associazione culturale Hiroshima Mon Amour e Cooperativa Culturale Biancaneve – avrà una fase precedente all’inizio dei concerti della line up del palco principale, posizionato nel Cortile della Lavanderia a Vapore nel Parco della Certosa di Collegno (To). Dopo il prequel di giugno all’Hiroshima Mon Amour con il concerto in unica data nazionale di Cat Power, la sezione intitolata Dai Diamanti non nasce niente presenterà progetti unici dedicati al 40° anniversario della Legge Basaglia: alla Lavanderia a Vapore il ritorno di Giovanni Lindo Ferretti in Perizia Psichiatrica Nazional popolare (4 luglio) sarà anticipato da un altro concerto, questa volta alla Fondazione Merz, co-prodotto con la Fondazione stessa, di CLGEnsemble & Willy Merz Project (3 luglio), in cui il celebre collettivo di musicisti psichiatrizzati, diretti da Dario Bruna incontrerà un trio classico diretto da Willy Merz. L’esecuzione proposta riguarda le partiture tutte da interpretare, nel senso più ampio del termine, realizzate dal maestro svizzero dell’Art Brut Adolf Wölfli, durante il suo ricovero in manicomio, oltre a un omaggio a Franco Basaglia nella preziosa voce narrante di Vanessa Roghi. Infine, la riflessione culturale sul tema della follia è argomento di tre appuntamenti, con protagonisti scrittori e artisti, organizzati in collaborazione con il Circolo dei lettori e Magazzini Oz.

Flowers Festival
10-21 luglio
Cortile della Lavanderia a Vapore, Parco della Certosa, Collegno (TO)
Dai Diamanti non nasce niente: omaggio a Franco Basaglia
3 luglio – CLGEnsemble & Willy Merz Project
4 luglio – Giovanni Lindo Ferretti
6-7 luglio – Eugenio in Via di Gioia
www.flowersfestival.it

4. KAPPA FUTURFESTIVAL

Kappa Future Festival 2017

TRASHed – Art of Recycling, il progetto ideato da Global Inheritance, organizzazione no-profit di Los Angeles che invita artisti di tutte le discipline a trasformare i bidoni della raccolta differenziata in vere e proprie opere d’arte, approda anche quest’anno al Kappa FuturFestival, da 5 anni unico festival europeo partner di TRASHed. La rassegna, nata nel dicembre 2009 per celebrare i 100 anni del Futurismo, il 30 giugno 2012 si evolve nel primo Festival estivo 100% diurno d’Italia, imponendosi come il più grande format italiano di musica elettronica, nella fascinosa location del Parco Dora a Torino. Un successo che aiuterà negli anni a fare da cassa di risonanza a quest’iniziativa ecologico/artistica che ha riscosso grande successo e ispirato milioni di persone nel mondo. Quest’anno la curatela di Art of Recycling è stata affidata a lamatilde studio che ha selezionato quattordici talenti emergenti della pittura, della grafica, dell’illustrazione e della visual art che esporranno i loro bidoni a Parco Dora durante l’edizione 2018 del festival (un’anteprima si è già svolta nei locali di Edit, il nuovo spazio dedicato al food e al beverage in zona Barriera di Milano). In seguito i progetti realizzati verranno donati alle scuole della Provincia di Torino per incentivare i giovanissimi al riciclo.

Kappa FuturFestival 2018
Dal 7 all’8 luglio 2018
Parco Dora, Corso Mortara angolo Via Orvieto, Torino
https://www.kappafuturfestival.it

5. DROMOS

Dromos 2017, Gregory Porter Oristano, foto Christian Sebis

È nel segno di una doppia ricorrenza il 2018 di Dromos: da un lato, le venti candeline del festival ideato e organizzato dall’omonima associazione che ogni estate tiene banco a Oristano e in diversi centri della sua provincia; dall’altro, il cinquantenario del 1968, anno cruciale e che tanti e profondi cambiamenti ha innescato nella società, nel costume, nella cultura. Concerti di spessore internazionale – tra i protagonisti Dee Dee Bridgewater, Bombino, Vinicio Capossela – ma anche mostre, incontri e altri eventi collaterali caratterizzano anche l’edizione del ventennale del festival che, sotto l’emblematico titolo DromosRevolution, transita in dodici comuni: Baratili San Pietro, Bauladu, Cabras, Fordongianus, Mogoro, Morgongiori, Neoneli, Nureci, San Vero Milis, Ula Tirso e Villa Verde, oltre al capoluogo, Oristano. Due anniversari, dunque, da celebrare con gli strumenti propri di Dromos: tanta musica e arte, ma anche libri e cinema caratterizzano il ricco programma di iniziative dedicate a un anno, una stagione che ha segnato uno spartiacque nella storia del secondo Novecento; e che, come scrive il critico d’arte Ivo Serafino Fenu, ideatore della sezione del festival dedicata alle arti visive, fu soprattutto “l’aspirazione di una generazione nel portare l’immaginazione al potere, secondo le teorie di Herbert Marcuse, uno dei padri nobili di quell’immaginifico e per certi versi irripetibile momento politico, sociale e culturale“. Ed è soprattutto questo l’aspetto che Dromos intende approfondire, in linea con le tematiche che da sempre caratterizzano il festival.

Dromos Festival
Dal 30 luglio al 15 agosto 2018
Sedi varie tra Oristano e altri undici centri della provincia
www.dromosfestival.it

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).