I film da non perdere della seconda metà del 2019. Aspettando Pinocchio e Star Wars

Il Re Leone, Ad Astra, Star Wars, Pinocchio e L’uomo del labirinto. I film che vedremo al cinema nei prossimi mesi annunciati a Cinè. Varietà, tanta animazione e grandi sequel tra i più attesi. A Natale la grande sfida al box office!

Joker
Joker

Annunciati a Cinè – Giornate estive di cinema di Riccione i listini cinematografici del secondo semestre del 2019. Chapeau a tutte le piccole distribuzioni che sanno tenere testa alle major con cartelloni vari, ricercati e fantastici. Con Eagle Pictures vedremo la Famiglia Addams in versione animata, con Koch Media il nuovo capitolo di One Piece, con Adler Entertainment il documentario Ailo, con Vision Distribution il secondo film diretto da Michela Andreozzi Brave ragazze, con Notorious Pictures il nuovo Rambo. Solo per citare alcuni titoli tra i più attesi. L’edizione 2019 di Cinè ha registrato più di 2000 accreditati, numero in crescita rispetto alle edizioni precedenti, con una presenza costante a partire dal primo giorno della manifestazione. “È stato un successo”, ha dichiarato Remigio Truocchio, direttore organizzativo di Ciné, “la grande affluenza, ma anche la soddisfazione dei tanti che hanno partecipato, ci dimostra che Ciné è un appuntamento ormai consolidato, e i numeri di questa edizione ne sono la prova concreta. Ma al di là dei numeri, quello che ci rende più che soddisfatti è l’interesse delle distribuzioni che scelgono Ciné non solo per presentare i propri listini, ma anche per valorizzare registi e attori presentandoli alla platea di addetti ai lavori. Oltre alle convention poi, siamo molto fieri dell’ottimo risultato di CinéMax, la parte più festivaliera della manifestazione, che ogni sera ha affollato l’arena di piazzale Ceccarini, e di CinéCamp che ogni anno vede crescere il numero di giovani e giovanissimi che hanno l’occasione di affacciarsi al mondo del cinema, tra incontri con le star, workshop e proiezioni”.

DISNEY E 20TH DA RECORD

La Walt Disney Company porterà sullo schermo alcuni classici attesi. Da Il Re Leone in versione live action al secondo capitolo di Frozen, dal continuum di Maleficent al capitolo finale della nuova trilogia di Star Wars. E dovrebbe chiudere l’anno con l’incasso migliore di sempre, come sottolinea Daniel Frigo, Country Manager di Disney Italia. La Walt Disney Company nei prossimi mesi non sarà sotto i riflettori per il suo listino quanto per la sua definizione, in seguito all’acquisizione di 20th Century Fox e per la piattaforma streaming tanto attesa. È vero che ormai la Walt Disney Company ha assorbito 20th Century Fox, ma al momento le due distribuzioni continuano ad avere una chiara e diversa impronta cinematografica. La prima è più entertainment, la seconda porta magia ed emozioni sul grande schermo. È di 20th Century Fox il film Ad Astra con Brad Pitt e che tiene tutti col fiato sospeso: sarà o non sarà il film d’apertura della prossima Mostra del Cinema di Venezia? Tra le voci di corridoio si parla di una interpretazione straordinaria da pare dell’attore americano e di una strategia festivaliera che dovrebbe agevolarne la candidatura ai prossimi Premi Oscar. Stesso discorso vale per Joker, con Joaquin Phoenix, che fa parte però del listino Warner Bros. Un film che non è classificato come “comic” ma come vero film d’autore. Tornando al listino di 20th Century Fox va fatta una postilla per Ready or Not, ovvero per quella che potrebbe essere la vera sorpresa della major. Divertente, brutale, sarcastico, cruento almeno dal trailer. D’altronde la 20th Century Fox è la distribuzione che per eccellenza ha abituato gli spettatori a grandi meraviglie negli anni passati: Birdman, Grand Budapest Hotel, La forma dell’acqua, Tre manifesti.

LUCKY RED LA PIÙ PROMETTENTE

Dal fronte internazionale nei prossimi mesi vedremo in sala qualcosa di veramente interessante. Con Lucky Red arriverà nei cinema Un giorno di pioggia a New York, scritto e diretto da Woody Allen e con interpreti Timothée Chalamet e Elle Fanning. Il film che Amazon ha scaricato in seguito alle altre accuse di molestie che hanno coinvolto il regista già in passato processato per questo. Sempre con Lucky Red vedremo dal 26 settembre Io, Leonardo di Jesus Garces Lambert, nuova collaborazione con Sky Arte dopo Caravaggio – L’anima e il sangue, con Luca Argentero; I miserabili, premio della giuria all’ultimo Festival di Cannes e opera prima di un sorprendente regista di soli 28 anni; Ritratto della ragazza in fiamme di Céline Sciamma e Sorry We Missed You di Ken Loach visti entrambi sempre a Cannes. La Lucky Red di Andrea Occhipinti, anche se con degli altri e bassi, è la distribuzione italiana che da sempre sa fare una buona e interessante ricerca! Restando sempre sulla Croisette, con Bim Distribuzione arriva in sala l’animazione diretta da Lorenzo Mattotti, La Famosa Invasione degli Orsi in Sicilia, basato sull’omonimo romanzo di Dino Buzzati e con una lavorazione durata oltre sei anni.

GLI ITALIANI CON 01 DISTRIBUTION

Da qui apriamo una parentesi italiana. Mettendo da parte l’estate di Moviement e la deludente proposta del Belpaese, che non può sentirsi protetta dall’ottimo risultato di botteghino avuto da Il traditore di Marco Bellocchio, il cinema italiano e di qualità vedrà nei mesi autunnali-invernali il dominio assoluto di 01 Distribution che ha ben tre assi nella manica: Pinocchio di Matteo Garrone, Vivere di Francesca Archibugi e Tutto il mio folle amore di Gabriele Salvatores. Mentre ancora nessuna data, e quindi li vedremo nel 2020, per Freak Out di Gabriele Mainetti, Hammamet di Gianni Amelio e Tre piani di Nanni Moretti. Tra questi c’è sicuramente il film italiano che vedremo al prossimo Festival di Cannes! Sempre da 01 Distribution e Rai Cinema l’annuncio del cast di Diabolik dei fratelli Manetti in cui vedremo: Luca Marinelli, Miriam Leone e Valerio Mastandrea. Tra gli altri titoli italiani del secondo semestre 2019 occhi aperti su Il sindaco del rione Sanità di Mario Martone (in sala con Nexo Digital) e L’uomo del labirinto opera seconda di Donato Carrisi (distribuzione Medusa Film).

– Margherita Bordino

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.