Opera senza autore e Capri-Revolution. In DVD due manifesti di arte e cultura

Usciti in DVD due film da avere assolutamente tra gli scaffali. Due manifesti di arte e cultura lontani nel tempo e nello spazio, ma entrambi riflessione sulla necessità di una identità e di una libertà conquistata o da conquistare

Opera senza autore
Opera senza autore

Dal 4 aprile 2019 sono disponibili in formato DVD e Digital Edition Opera senza autore di Florian Henckel von Donnersmarck e Capri-Revolution di Mario Martone. Due film straordinari che strizzano l’occhio all’arte e per motivi diversi. Due grandi manifesti di creatività e libertà che hanno iniziato il percorso insieme presentandosi entrambi al mondo alla 75. Mostra del Cinema di Venezia. Opera senza autore è un affresco storico, dal Terzo Reich alla DDR e quindi alla Germania Ovest, una ricerca personale e privata dell’atto della creazione, del senso di essere artista. Capri-Revolution è un racconto bucolico in una Capri insolita agli occhi dei tanti: ai primi del Novecento, gli ospiti dell’isola sono tutti coloro che vogliono un mondo diverso, ovvero artisti, profeti, socialisti, futuristi e anche anarchici. Entrambi targati Rai Cinema e 01Distribution.

PITTORE DAL PASSATO MALEDETO

In Opera senza autore si segue la vita di Kurt, dalla sua infanzia all’adolescenza fino al matrimonio. Tre momenti diversi della sua vita uniti da qualcosa di drammatico e “misterioso” che turba la sua ricerca dell’arte. Il film di Florian Henckel von Donnersmarck ha parecchio diviso la stampa e in Italia non ha fatto per nulla un buon incasso, ed è un gran peccato. È uno di quei film che guardano alla cultura, alla storia con gli occhi del sogno e della speranza. Uno di quei film che indaga sull’ispirazione, sulla resa artistica, sulla necessità di espressione. Opera senza autore è un piccolo grande vortice di emozioni in cui il solo spettatore conosce la verità che si cela dietro ogni personaggio, è il solo che sa dove il regista vuole parare tra una pennellata e un’altra fino alla realizzazione e piena coscienza.

Capri-Revolution
Capri-Revolution

UNA CAPRI RIVOLUZIONARIA

Capri-Revolution è un film diretto da Mario Martone e scritto insieme alla moglie Ippolita di Majo. Un film ribelle, molto poetico. A guidare la rivoluzione è una giovanissima donna che vive con la sua famiglia sull’isola di Capri. Una giovane dall’apparente destino segnato, che sceglie di dire “no” alle aspettative degli altri desiderosa di scoprire altro e affascinata dall’ignoto. La fotografia di Michele D’Attanasio e montaggio di Jacopo Quadri rendono questo film un quadro fatto con mano leggera e decisa, fissando elementi chiave in primo piano e lanciando uno svariato numero di sensazioni a chi osserva. Non è sicuramente il miglior film di Mario Martone (ode ad Amore Molesto!), ma è il manifesto di un regista che l’arte la fa, la desidera, la brama, e attraverso questa trova il modo migliore di comunicare: qui un senso di rivoluzione, di ribellione che dovrebbe scuotere le nostre coscienze.

– Margherita Bordino

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.

LEAVE A REPLY