David di Donatello: il Premio alla Carriera a Tim Burton

Piera Detassis e il comitato dei Premi David di Donatello per il cinema annunciano il premio alla carriera a Tim Burton che sarà in Italia anche per presentare il suo reboot su Dumbo.

Dumbo
Dumbo

Tim Burton riceverà il Premio alla Carriera – David for Cinematic Excellence 2019 nel corso della 64a edizione dei Premi David di Donatello, il mercoledì 27 marzo in diretta in prima serata su RAI 1. Attesissimo è il nuovo lungometraggio di Tim Burton: Dumbo, la rivisitazione in chiave live action dell’amato classico d’animazione Disney, nelle sale italiane dal 28 marzo con The Walt Disney Company Italia.

L’ANNUNCIO DEL PRESIDENTE DELL’ACCADEMIA DEL CINEMA ITALIANO

È un grandissimo onore per noi consegnare il Premio alla Carriera a Tim Burton”, ha detto Piera Detassis, “celebrando così la sua straordinaria energia creativa e il talento multiforme espresso in tanti capolavori come Edward mani di forbice, Ed Wood, Il mistero di Sleepy Hollow, La fabbrica di cioccolato, La sposa cadavere, per citarne solo alcuni. Burton è certamente uno dei grandi innovatori della storia del cinema e la sua opera è la visionaria prosecuzione di una grande tradizione culturale che parte da Edgar Allan Poe, attraversa l’espressionismo e il surrealismo, l’illustrazione e il fumetto, per arrivare fino all’arte digitale: il risultato è una sintesi personale di profonda poesia in cui emerge, con malinconica ironia, il racconto di figure e temi attualissimi, su tutti la paura dell’altro, e insieme l’empatia con il diverso, il ‘mostro’, la difficoltà e la necessità di trovare una conciliazione con gli esclusi e gli incompresi”.

Tim Burton
Tim Burton

ASPETTANDO DUMBO

La notizia del premio a Tim Burton ai prossimi (imminenti) David di Donatello sta correndo per tutta Italia. Una notizia frenetica come la voglia di vedere il suo Dumbo. Dall’altra parte dell’oceano qualche commento da parte della stampa è arrivato e c’è chi ha detto che vedremo il miglior Tim Burton degli ultimi tempi. Danny DeVito, Eva Green, Colin Farrell, Michael Keaton sono solo alcuni dei nomi che hanno preso parte a questo progetto di cui si parla e vocifera da tanto. Aspettando Dumbo, quali sono i migliori film di Tim Burton? Sicuramente tra questi ci sono Edward Mani di Forbice, una favola sulla diversità ambientata in un sobborgo di villette color pastello, forse ispirato a Burbank, la città natale del regista; Nightmare Before Christmas, il manifesto poetico di Burton e incubo prima del Natale tra diavoli, mummie, babau e mostri; Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street, versione adulta e disincantata di Edward Mani di Forbice in cui l’innocenza cede il passo alla vendetta e lo fa in chiave musical.

Margherita Bordino

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.

LEAVE A REPLY