Glass, Maria regina di Scozia, L’agenzia dei bugiardi: i consigli cinematografici della settimana

Il cinema italiano ha conquistato il box office con la nuova commedia di Massimiliano Bruno. Bohemian Rapsody è ufficialmente entrata nella top 20 dei film più visti di sempre. Tra le nuove uscite però potrebbe esserci qualche sorpresa appetitosa per gli spettatori… Qui i tre film della settimana

Psiche e supereroi, legami di sangue e di potere, alibi perfetti per nascondere una bugia. Al cinema questa settimana vi aspettano storie coloratissime. Sono i colori della mente manipolatrice di M. Night Shyamalan, sceneggiatore e regista di Glass, sequel di quel capolavoro assoluto di Split. Ci sono le tinte della passione e della vendetta che coinvolgono Maria Stuart e Elisabetta I, ovvero Saoirse Ronan e Margot Robbie. E i toni della comicità italiana più frivola ma intelligente con protagonisti l’astuto Giampaolo Morelli e la “sognatrice” Alessandra Mastronardi. Nello scorso weekend è arrivato in sala l’italianissimo Non ci resta che il crimine, che in soli quattro giorni ha sbancato il botteghino con quasi 2.000.000 di euro. Si prevede una sfida tricolore in questi giorni!

– Margherita Bordino

1. GLASS

GLASS..L to R: Sarah Paulson as Dr. Ellie Staple and Samuel L. Jackson as Elijah Price/Mr. Glass in Glass, written and directed by M. Night Shyamalan. ..Photo Credit: Universal Pictures..

“La fiducia in sé stessi è contagiosa”, recita un personaggio di Glass, il nuovo film diretto da M. Night Shyamalan. Una storia che ha nuovamente al centro la psiche, la mente dell’uomo, e segreti inconfessabili. Ambientato dopo la fine di Split, il film vede David Dunn all’inseguimento dell’identità sovrumana di Kevin Wendell Crumb, ovvero la Bestia, in una serie di incontri sempre più pericolosi, mentre Elijah Price Price emerge dall’ombra nel ruolo di orchestratore in possesso di segreti decisivi per entrambi gli uomini. Una donna metterà il bastone tra le ruote ai tre uomi, interpretata da Sarah Paulson. Chi sarà il più forte? Chi il vero buono e chi il vero cattivo? Per molti Glass rappresenta una chiusura deludente della saga di Shyamalan, ma in tutta sincerità, è un buon film, con una riflessione interessantissima e potente riguardante eroi e fumetti, una contrapposizione perfetta tra mondo reale e irreale. Al cinema con Walt Disney.

2. MARIA REGINA DI SCOZIA

Maria regina di Scozia

Regina di Francia a 16 anni e vedova a 18, Mary sfida le pressioni politiche che vorrebbero si risposasse. Fa ritorno invece nella sua natia Scozia per reclamare il suo trono legittimo. Ma la Scozia e l’Inghilterra finiscono per essere governate da Elisabetta I. Ciascuna delle due giovani regine percepisce la “sorella” come una minaccia ma, allo stesso tempo, ne subisce il fascino. Rivali per il potere e in amore, e reggenti in un mondo maschile, le due dovranno decidere tra il matrimonio e l’indipendenza. Determinata a regnare non solo in senso figurato, Mary reclama il trono inglese, minacciando la sovranità di Elisabetta. Tradimento, ribellione e cospirazioni all’interno di ogni corte metteranno in pericolo entrambi i troni e cambieranno il corso della storia. Maria regina di Scozia è un film molto libero dalla storia. Mostra due donne che sono emblema del nostro passato. Simbolo di potere e rigore, di vulnerabilità e di orrore. Un film che regala la grazia di due interpreti sempre più lanciate negli Stati Uniti, Saoirse Ronan e Margot Robbie. Al cinema con Universal Pictures.

3. L’AGENZIA DEI BUGIARDI

L’agenzia dei bugiardi – Ph Valentina Pascarella

SOS alibi. Questo il nome dell’agenzia in cui lavorano i personaggi interpretati da Giampaolo Morelli, Paolo Ruffini ed Herbert Ballerina. Sono loro che proteggono e nascondono le bugie dei peccatori. L’agenzia dei bugiardi è il settimo film di Volfango De Biasi. Una commedia perfettamente attuale, proprio come qualche anno fa lo è stata Perfetti sconosciuti di Genovese. Da non confondere, sono due film diversissimi ma entrambi incentrati su un grande equivoco: la mancata sincerità e trasparenza. L’agenzia dei bugiardi, oltre la parte comica ha anche forti interpretazioni. Carla Signoris e Paolo Calabresi sono come sempre eccellenti, credibili e dinamici. Un film per distrarsi, ridere e interrogarsi sulla vera o finta verità. Le bugie possono essere anche divertenti e soprattutto, scagli la prima pietra chi non ne ha detta almeno una! Al cinema con Medusa Film.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.