Il mito di Marcello Mastroianni in una grande mostra all’Ara Pacis

Dal 26 ottobre il mito di Marcello Mastroianni sarà ricordato con una grande mostra all’Ara Pacis che raccoglie fotografie e cimeli.

Matrimonio all'Italiana, 1964

È stato uno degli uomini più affascinanti del cinema italiano, un attore instancabile e un grande latin lover. Stiamo parlando di Marcello Mastroianni (Fontana Liri, 1924 – Parigi, 1996): a ventidue anni dalla sua scomparsa a Parigi, l’Ara Pacis rende omaggio a questo grande protagonista del cinema italiano con una mostra curata da Gian Luca Farinelli e promossa da Roma Capitale. Sarà un tuffo nel passato in quegli anni d’oro del cinema e in quella Roma affollata da grandi divi che passeggiavano per Via Veneto e trascorrevano le proprie serate al Piper. In quegli stessi anni Cinecittà era la Mecca del Grande Schermo e quasi come in pellegrinaggio arrivavano tutte le aspiranti star per avere la loro occasione d’oro di lavorare con Fellini, De Sica, Gassman e altri nomi immortali. Il progetto espositivo racconta chi è stato Mastroianni, icona dell’italianità anche grazie a pellicole come La Dolce Vita di Fellini, percorrendo la sua storia dagli esordi con i ritratti più belli, i cimeli e le tracce dei suoi film e dei suoi spettacoli, le immagini e i racconti, gli scritti, le testimonianze e le recensioni. Ecco le immagini.

– Valentina Poli

 

Evento correlato
Nome eventoMarcello Mastroianni
Vernissage25/10/2018 su invito
Duratadal 25/10/2018 al 17/02/2019
Generidocumentaria, fotografia
Spazio espositivoMUSEO DELL'ARA PACIS
IndirizzoLungotevere in Augusta - 00186 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.