Biografilm festival di Bologna alla tredicesima edizione tra storie e grandi movimenti

Proiezioni, incontri e tanta musica. Dal 9 al 19 giugno 2017 torna a Bologna il primo evento internazionale dedicato ai racconti di vita, il Biografilm Festival diretto da Andrea Romeo.

Manifesto, di Julian Rosefeldt
Manifesto, di Julian Rosefeldt

Piera Degli Esposti e Peter Greenaway sono le due star rivoluzionarie che la 13esima edizione del Biografilm – International Celebration of Live ha scelto di premiare. Da un lato una grande attrice dalle mille sfumature e dall’altra un regista poliedrico e sempre più eclettico. Da questi due nomi, dalla energia che esprimono con la loro arte, non è difficile capire il perché del tema di questa nuova edizione. Una edizione dedicata, quasi interamente, al movimento e alla danza. La danza non solo come disciplina, ma come racconto di partecipazione e passione.

OPERA, DANZA E COREOGRAFIE

Molta danza, tanto movimento e tanti titoli francesi. Tra le attesissime anteprime del festival si segnalano: L’Opéra di Jean-Stéphane Bron, un ironico dietro le quinte dell’Opera di Parigi in una delle sue stagioni più complesse; Reléve – Histoire d’Une Création sul celebre coreografo de Il cigno nero Benjamin Millepied; due imperdibili opere prime come Move! Dance Your Life, viaggio poetico a passo di danza in giro per il mondo di Fanny Jean-Noël e il film simbolo di questa edizione, La Danseuse di Stéphanie Di Giusto, in cui la poliedrica Soko interpreta Loïe Fuller, la cui celebre “serpentine dance” diede il via alla rivoluzione che porterà alla nascita della danza moderna.
Biografilm che da sempre attinge e diventa “portavoce” in Italia dei titoli che passano al Sundance, sceglie questa volta di puntare anche su Toronto e l’imminente Festival di Cannes. Non manca nel dedicare una intera area al belpaese. Biografilm Italia è la sezione dedicata ai documentari di produzione o co-produzione italiana, che conferma la sua attenzione non solo per le nuove promesse e le più ambite anteprime mondiali, ma anche per la promozione del territorio, con una consistente selezione di titoli prodotti in Emilia-Romagna. L’opera prima La principessa e l’aquila(The Eagle Huntress) di Otto Bell sarà presentata in anteprima nella sua versione italiana in un evento in collaborazione con Sky Cinema e alla presenza di Lodovica Comello, voce narrante del film.

Peter Greenaway
Peter Greenaway

LE BIOGRAFIE DELL’ARTE E DELLA MUSICA

Il 2017, e quindi la 13esima edizione del festival, segna la consacrazione definitiva delle sezioni Biografilm Art e Biografilm Music, legate anch’esse al tema della danza. Tra le anteprime si segnalano: l’attesissimo Manifesto, diretto dall’artista e regista Julian Rosefeldt, in cui l’attrice premio Oscar Cate Blanchett interpreta ben 13 personaggi diversi; Bill Viola: The Road to Sant Paul’s di Gerald Fox, che segue l’artista Bill Viola e la moglie nei dodici anni che hanno portato al compimento di due importanti video-installazioni nella Cattedrale di Saint Paul; Rumble: The Indians Who Rocked The World sul ruolo determinate che i nativi americani hanno avuto nella nascita e nello sviluppo della musica rock americana. Il Biografilm Festival segue tempi e tendenze, ascolta il pubblico e cerca di incuriosirlo. Per questo motivo, tra i titoli imperdibili vi sono: l’Italiano Après La Guerre di Annarita Zambrano, con Giuseppe Battiston e Barbora Bobulova, a Biografilm per la sua seconda proiezione mondiale, subito dopo quella prevista per il Festival di Cannes nella sezione Un Certain Regard; The Lost Of Z di James Frey sulle mirabolanti gesta dell’avventuriero britannico Percy Fawcett, film di chiusura del festival con interpreti Sienna Miller e Tom Holland.

-Margherita Bordino

www.biografilm.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.