The Beatles: Sgt Pepper & Beyond. Un nuovo capitolo al cinema con un documentario

Evento al cinema dal 30 maggio al 2 giugno con The Beatles: Sgt Pepper & Beyond. Il film sui ragazzi di Liverpool è distribuito in Italia da Lucky Red e 3 Marys Entertainment

The Beatles
The Beatles

Quando si dice rivoluzione nel settore musicale si pensa a loro, ai The Beatles. Dopo Eight days a week, che raccontava la nascita del mito e l’incredibile “stagione” live dei ragazzi di Liverpool, The Beatles: Sgt Pepper & Beyond affronta i dodici mesi più cruciali della carriera della band: l’anno in cui i Fab Four sospesero i tour diventando gli artisti più innovativi del mondo in sala di registrazione. Nel film immagini e interviste inedite che raccontano il periodo magico degli Abbey Road Studios, la nascita delle canzoni e il lancio dell’album che più di ogni altro ha segnato la loro storia. Un nuovo capitolo per approfondire quell’avventura che forse è ancora oggi la più rivoluzionaria del panorama culturale mondiale.

L’ALBUM PIÙ BELLO DELLA STORIA

Secondo l’autorevolissima rivista Rolling Stones, l’album più bello della storia è Sgt.Pepper’s Lonely Hearts club band dei Beatles, pubblicato il primo giugno del 1967. Beatles sono invece il gruppo che ha maggiormente influenzato la storia musicale del rock. Forse tra i loro “eredi”: Oasis e Blur. Il film: Sgt Pepper & Beyond, diretto da Alan Parker, si focalizza su due punti cruciali: la decisione di sospendere l’attività dal vivo, con l’ultimo concerto che si tenne il 29 agosto 1966 al Candlestick Park di San Francisco, e l’idea venuta in aereo a Paul McCartney di dare una nuova veste al gruppo, creando la band del Sgt. Pepper. “È pazzesco”,  ha affermato Paul McCartney, riguardo il film, “50 anni dopo stiamo ancora ripensando a questo progetto con affetto e stupore per come quei 4 ragazzi, il loro magnifico produttore e i suoi ingegneri del suono siano riusciti a produrre un’opera d’arte così duratura”.
Pop, prog rock, psichedelia, avanguardia e citazioni dalla musica classica indiana. Tutto questo è Sgt Pepper’s, la rivoluzione in un anno rivoluzionario, il 1967, quello della Summer of Love. Più che un disco fu una vera e propria scatola magica: colori, emozioni, suoni e immagini, dalla copertina Pop Art ai personaggi famosi e “folli” che hanno ispirato i Beatles. Quella stessa grinta, rivoluzione e libertà potrà finalmente essere rivissuta, esattamente 50 anni dopo, e sul grande schermo.

Margherita Bordino

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.