Lo Strillone: l’Arca di Noé dei libri (di carta) su La Repubblica. E poi Picasso, art noveau di Chini, post-impressionismo americano a Palazzo Strozzi…

L’hanno lasciata in mostra alla National Gallery per quarant’anni, mo’ però tocca loro di venderla perché non c’è più trippa per gatti, e il museo rischia di perdere un pezzo di raro pregio. La Bambina con colomba di Picasso, proprietà della famiglia Aberconway, finisce all’asta da Christie’s e nelle notizie del Corriere della Sera. E-book? […]

Quotidiani
Quotidiani

L’hanno lasciata in mostra alla National Gallery per quarant’anni, mo’ però tocca loro di venderla perché non c’è più trippa per gatti, e il museo rischia di perdere un pezzo di raro pregio. La Bambina con colomba di Picasso, proprietà della famiglia Aberconway, finisce all’asta da Christie’s e nelle notizie del Corriere della Sera.

E-book? Col piffero! Béccatevi ‘sto mare di sana e vecchia carta! Federico Rampini, su La Repubblica, racconta il visionario progetto Archive: già mezzo milione i libri raccolti da Brewster Kahle, magnate dell’informatizzazione fulminato da insolite idee progressiste e no-profit, che punta alla nascita di un’Arca di Noé capace di contenere il maggior numero  di stampati editi al mondo.

Arie venete per le tradizionali recensioni del lunedì su La Stampa: Tintoretto starà pure a Roma, ma Villeglé finisce a Padova. Curiose, poi, le ceramiche art noveau di Chini a Fratta Polesine. C’è stato un post-impressionismo di marca americana, vissuto su grand tour e frequenti soggiorni anche in Italia: oggi viene riproposto in mostra a Palazzo Strozzi e su Quotidiano Nazionale.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.
  • ma perché

    ma perché non mettete un link alle notizie che segnalate? paura di perdere traffico? eddai……
    grazie, fate del neretto un bel link –>
    ciao

    • francesco sala

      perché le notizie che segnaliamo non vengono prese da internet, ma dalla lettura quotidiana e “fisica” dei giornali; molti dei quali hanno edizioni su web solo a pagamento, per cui sarebbe impossibile linkare gli articoli.