Basel Updates: folla alla Fondation Beyeler per Marlene Dumas e Paul Gauguin, ecco le immagini da Riehen

Moltissime le mostre che accompagnano Art Basel 2015, come ogni anno, del resto. A Basilea, insomma, non ci si va soltanto per la fiera e le sue collaterali. Fra le tappe obbligate, quella alla Fondation Beyeler nel sobborgo di Riehen, nell’edificio stupendamente progettato da Renzo Piano. Dove due sono gli highlight di questa settimana: la […]

Moltissime le mostre che accompagnano Art Basel 2015, come ogni anno, del resto. A Basilea, insomma, non ci si va soltanto per la fiera e le sue collaterali. Fra le tappe obbligate, quella alla Fondation Beyeler nel sobborgo di Riehen, nell’edificio stupendamente progettato da Renzo Piano. Dove due sono gli highlight di questa settimana: la grande mostra di Paul Gauguin, che – come vedete dalla foto qui sotto – attira una quantità di pubblico notevolissima, e la personale di Marlene Dumas.
Quest’ultima è reduce da altre due importanti retrospettive europee di cui vi abbiamo raccontato, allestite ad Amsterdam e Londra. Se però ve le siete fatte sfuggire, ma anche per verificare ancora una volta quanto la pittura possa donare quando non è soltanto posa modaiola, ecco, allora la visita è d’obbligo. Ci sono i capolavori, ci sono i disegni, c’è un allestimento arioso e ben cadenzato (forse soltanto qualche tono troppo cupo in alcune sale), ci sono alcune curiosità, come il mazzo di carte illustrato dall’artista e raffigurante 52+2 “cattive ragazze”. Poi rinfrancatevi con una bella passeggiata nel parco della fondazione, e il gioco è fatto.

Marco Enrico Giacomelli

Fino al 6 settembre 2015
Marlene Dumas – The Image as Burden
Fino al 28 giugno 2015
Paul Gauguin
Fondation Beyeler
Baselstrasse 101 – Riehen
www.fondationbeyeler.ch

 

 

CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014). In qualità di traduttore, ha curato testi di Deleuze, Revel, Augé e Bourriaud. Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Insegna alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.