Venezia Updates: tutte le orchestre di Piazza San Marco suonano assieme Strauss. È il Concertino Unisono, l’azione artistica di Michael Staab

È il terzo di una serie di interventi site-specific, pensati per diverse città europee: e ora arriva a Venezia. Concertino Unisono è un’azione performativa di Michael Staab che prevede, allo scoccare delle cinque del pomeriggio di domenica 10 maggio in Piazza San Marco, tutte le orchestre dei famosi caffè – Florian, Quadri e Lavena – attaccare […]

È il terzo di una serie di interventi site-specific, pensati per diverse città europee: e ora arriva a Venezia. Concertino Unisono è un’azione performativa di Michael Staab che prevede, allo scoccare delle cinque del pomeriggio di domenica 10 maggio in Piazza San Marco, tutte le orchestre dei famosi caffè – Florian, Quadri e Lavena – attaccare sotto la direzione di un unico direttore le note del valzer di Johann Strauss Danubio blu. Ordine e caos dialogheranno improvvisamente e il panorama della Piazza, normalmente vissuto con il vociare della folla, il tubare dei piccioni e il suono della laguna, si trasformerà in un ensemble unico, all’unisono con il suono delle tre orchestre. L’azione artistica prenderà forma attraverso il movimento degli spettatori che diventeranno così parte attiva di questa social sculpture. In diretta streaming con mega schermi in altre città del mondo come Parigi, Colonia, Salvador de Bahia e Lisbona, altri viaggiatori del mondo condivideranno con un brindisi questo evento, promosso da The artist Laboratory of the Bel Group e curato da Laurent Fiévet e Silvia Guerra. Da vedere anche in diretta su www.lab-bel.com.

– Antonella Potente

www.groupe-bel.com

CONDIVIDI
Antonella Potente
Se già da piccolo sai quello che vuoi è un guaio: ho passato le ore più belle a fantasticare del niente e a guardare le figure dell'enciclopedia e mi sono ritrovata a scegliere il Liceo Artistico, perché mi piaceva disegnare e soprattutto mi piaceva l'arte: canto, ballo, teatro e pittura. La mia curiosità ha trovato soddisfazione al di fuori dell'ambiente provinciale e dopo aver studiato a Venezia, Pittura all'Accademia di Belle Arti, ho girato per l'Italia lavorando nel settore dell'interior design. Aver poi collaborato con una galleria a Treviso ha costituito un continuo stimolo, un incentivo per capire le strategie e le novità dell'affollato e variegato mondo dell'arte contemporanea. Saper raccontare questo mondo il mio obiettivo, considerandomi anche uno spettatore attivo della “parafrasi” di questa vivace società in continuo movimento che è tutta l'arte.