Lo Strillone: Roma devastata? Prefetto e questore inadeguati, dice il sindaco Marino a La Repubblica. E poi affreschi di Assisi, Richard Avedon, Antonio Paolucci

“Prefetto e questore non sono stati all’altezza, la città era senza difese“. Non usa mezze misure, il sindaco di Roma, Ignazio Marino, nel commentare – intervistato da La Repubblica – lo sfregio della Fontana della Barcaccia in Piazza di Spagna da parte dei tifosi hooligans del Feyenoord. “È uno scandalo che voglio denunciare con tutte […]

Quotidiani
Quotidiani

Prefetto e questore non sono stati all’altezza, la città era senza difese“. Non usa mezze misure, il sindaco di Roma, Ignazio Marino, nel commentare – intervistato da La Repubblica – lo sfregio della Fontana della Barcaccia in Piazza di Spagna da parte dei tifosi hooligans del Feyenoord. “È uno scandalo che voglio denunciare con tutte le mie forze. Questa è un’altra ferita per la città, proprio mentre stiamo facendo sforzi incredibile per sollevarla, per migliorare la qualità della vita e dell’arte”. I responsabili? “Chi ha responsabilità e fa scelte strategiche in difesa della città. Costoro ieri mattina ci hanno assicurato che potevamo stare tranquilli, che non ci sarebbero stati altri disordini dopo quelli del giorno prima a Campo de’ Fiori. E noi ci abbiamo creduto. Abbiamo sperato. Ma il risultato adesso e sotto gli occhi di tutti”.

Dopo l’affondo di ieri firmato Tomaso Montanari, ancora La Repubblica torna sui restauri degli affreschi di Assisi: “La spolveratura è stata momentaneamente bloccata per far chiarezza sulle polemiche infondate e pretestuose. Non è in corso un restauro, solo ordinaria manutenzione e rimozione di polvere e ragnatele delle parenti dipinte”, si difende Sergio Fusetti, “conservatore” della Basilica. “Audrey e Città eterna. Foto di gruppo con bellezza”: così titola Il Giornale annunciando la mostra che la Galleria Gagosian di Roma dedica – dal 27 febbraio all’11 aprile – al grande fotografo Richard Avedon. Editoria su Quotidiano Nazionale, che presenta Michelangelo agli Uffizi, dentro e fuori (Maschietto editore), saggio del direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.