Lo Strillone: Roma devastata? Prefetto e questore inadeguati, dice il sindaco Marino a La Repubblica. E poi affreschi di Assisi, Richard Avedon, Antonio Paolucci

“Prefetto e questore non sono stati all’altezza, la città era senza difese“. Non usa mezze misure, il sindaco di Roma, Ignazio Marino, nel commentare – intervistato da La Repubblica – lo sfregio della Fontana della Barcaccia in Piazza di Spagna da parte dei tifosi hooligans del Feyenoord. “È uno scandalo che voglio denunciare con tutte […]

Quotidiani
Quotidiani

Prefetto e questore non sono stati all’altezza, la città era senza difese“. Non usa mezze misure, il sindaco di Roma, Ignazio Marino, nel commentare – intervistato da La Repubblica – lo sfregio della Fontana della Barcaccia in Piazza di Spagna da parte dei tifosi hooligans del Feyenoord. “È uno scandalo che voglio denunciare con tutte le mie forze. Questa è un’altra ferita per la città, proprio mentre stiamo facendo sforzi incredibile per sollevarla, per migliorare la qualità della vita e dell’arte”. I responsabili? “Chi ha responsabilità e fa scelte strategiche in difesa della città. Costoro ieri mattina ci hanno assicurato che potevamo stare tranquilli, che non ci sarebbero stati altri disordini dopo quelli del giorno prima a Campo de’ Fiori. E noi ci abbiamo creduto. Abbiamo sperato. Ma il risultato adesso e sotto gli occhi di tutti”.

Dopo l’affondo di ieri firmato Tomaso Montanari, ancora La Repubblica torna sui restauri degli affreschi di Assisi: “La spolveratura è stata momentaneamente bloccata per far chiarezza sulle polemiche infondate e pretestuose. Non è in corso un restauro, solo ordinaria manutenzione e rimozione di polvere e ragnatele delle parenti dipinte”, si difende Sergio Fusetti, “conservatore” della Basilica. “Audrey e Città eterna. Foto di gruppo con bellezza”: così titola Il Giornale annunciando la mostra che la Galleria Gagosian di Roma dedica – dal 27 febbraio all’11 aprile – al grande fotografo Richard Avedon. Editoria su Quotidiano Nazionale, che presenta Michelangelo agli Uffizi, dentro e fuori (Maschietto editore), saggio del direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.