Bologna Updates: che aria tira fra Europa dell’Est e Medio Oriente? Ecco le immagini del Focus East curato da Marco Scotini ad Arte Fiera

La sempre maggiore integrazione di Arte Fiera con la città e le sue istituzioni culturali passa quest’anno anche da Oriente. Dall’Europa dell’Est e dal Medio Oriente, per la precisione: aree a cui è dedicato nel 2015 il Focus East, curato da Marco Scotini con una dozzina di gallerie che trovano spazio nel padiglione 26. Un […]

La sempre maggiore integrazione di Arte Fiera con la città e le sue istituzioni culturali passa quest’anno anche da Oriente. Dall’Europa dell’Est e dal Medio Oriente, per la precisione: aree a cui è dedicato nel 2015 il Focus East, curato da Marco Scotini con una dozzina di gallerie che trovano spazio nel padiglione 26. Un progetto – ed ecco la connessione – con stretti legami con la mostra Too early, too late. Middle East and Modernity, curata dallo stesso Scotini alla Pinacoteca Nazionale di Bologna. Le gallerie presenti in fiera sono Amt – Project di Bratislava, Apoteka Space For Contemporary Art (Vodnjan-Dignano), Boccanera (Trento), Erika Deak Gallery (Budapest), Galerie Iragui (Mosca), Kro Art Contemporary (Vienna), Krokus Galeria (Bratislava), Laveronica (Modica), Mashrabia Gallery (Cairo), Soda (San Francisco), The Gallery Apart (Roma), Zahorian&Co Gallery (Bratislava). A poche ore dalla chiusura dei battenti della fiera, noi vi facciamo vedere una fotogallery di quello che presentano…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.