Torino Updates: a colazione con Tunga chez Franco Noero. Appuntamento per i mattinieri dell’arte nel nuovo spazio del gallerista, per un caffé con l’artista brasiliano

È vero che siamo abituati ad applicare il concetto di matinée al mondo del teatro: poteva forse quello gioiosamente furfantesco dell’arte esimersi dall’appropriarsene? I party notturni che gravitano attorno ad Artissima sono già entrati nel vivo con la festa shit & chic di mastro Cattelan: per chi si gioca la carta dell’afterhour – o per […]

Tunga a Torino - Courtesy l'artista e Galleria Franco Noero, Torino. Photo: Sebastiano Pellion di Persano

È vero che siamo abituati ad applicare il concetto di matinée al mondo del teatro: poteva forse quello gioiosamente furfantesco dell’arte esimersi dall’appropriarsene? I party notturni che gravitano attorno ad Artissima sono già entrati nel vivo con la festa shit & chic di mastro Cattelan: per chi si gioca la carta dell’afterhour – o per quanti vanno a letto presto e si svegliano a orari decenti – appuntamento imprescindibile nella galleria che Franco Noero ha trasferito, a Torino, nella nuova location via Mottacalciata, zona Barriera di Milano. La colazione si serve alle 9.30 del mattino, da giovedì 5 novembre fino a sabato 7: occasione stuzzicante per corroborare il corpo a colpi di caffé e lo spirito – oltre allo sguardo e al cuore – con le opere di Tunga. È uno tra i più importanti artisti brasiliani in circolazione, in collezione tra MoMA, Jeu de Paume e dintorni, ad animare lo spazio di una delle top gallery torinesi nei giorni caldi di Artissima: con una personale – la sua prima in Italia: e solo questo vale il proverbiale prezzo del biglietto – che ribadisce la sua recente scoperta della luce. Con soluzioni plastiche che superano il suo percorso più noto, fatto di interventi anche monumentali, segnati da una teatralità magica e tragica, in favore di installazioni ironiche, leggiadre, tenui, potenti fragilità concettuali che ammiccano a una devozione mai nascosta per il Surrealismo. Ma sulla mostra torneremo presto, anche con una video-intervista allo stesso Tunga: per ora ci fermiamo qui. Al caffé.

– Francesco Sala

TORINO // fino al 23 dicembre
Tunga – La voie humide
Galleria Franco Noero
via Mottacalciata 10/b
dal 5 al 9 novembre: colazione in mostra alle 9.30

 

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.