Lo Strillone: dossier sui cantieri di Pompei per Corriere della Sera, che non vede chiaro sugli appalti. E poi arte e tasse…

Un fondo su La Stampa per l’applicazione della legge che permette di saldare i debiti fiscali donando allo Stato opere d’arte; brevi da Libero: la cultura priorità del governo Renzi nell’intervento di Franceschini per festeggiare i trent’anni della Fondazione Napoli Novantanove. Gira che ti rigira vincono sempre i soliti: una pagina su Corriere della Sera […]

Quotidiani
Quotidiani

Un fondo su La Stampa per l’applicazione della legge che permette di saldare i debiti fiscali donando allo Stato opere d’arte; brevi da Libero: la cultura priorità del governo Renzi nell’intervento di Franceschini per festeggiare i trent’anni della Fondazione Napoli Novantanove.

Gira che ti rigira vincono sempre i soliti: una pagina su Corriere della Sera per provare a capire com’è che gli appalti per i restauri di Pompei finiscono sempre alle solite aziende. E com’è che i lavori languono e non decollano.

Consigli ai collezionisti su Il Sole 24Ore, con il mercato antiquario che non dimentica la liuteria. Porta la firma di Gianni Clerici, penna spettacolare, il pezzo che su La Repubblica racconta del rinvenimento tra Marche e Romagna di piccole strane palline di cuoio di epoca rinascimentale. Ebbene sì, ci toccherà ammettere di avere inventato anche il tennis…

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.