L’estate a Lugano è targata LongLake. Sette festival in uno solo, per un mese di spettacoli, incontri, concerti, proiezioni. Dal punk fino all’arte urbana

Trecentomila visitatori attesi, il patrocinio di Expo 2015 e un palinsesto straordinario, con oltre trecento eventi sparsi per la città. La calda estate di Lugano porta anche quest’anno la firma di LongLake, uno dei più grandi open air urbani della Svizzera, laboratorio creativo, piattaforma di spettacoli e occasione di svago, tra cultura, divertimento e sperimentazione. […]

LongLake, Lugano

Trecentomila visitatori attesi, il patrocinio di Expo 2015 e un palinsesto straordinario, con oltre trecento eventi sparsi per la città. La calda estate di Lugano porta anche quest’anno la firma di LongLake, uno dei più grandi open air urbani della Svizzera, laboratorio creativo, piattaforma di spettacoli e occasione di svago, tra cultura, divertimento e sperimentazione.
Più che un festival, LongLake è un agglomerato di festival: ne riunisce sette sotto il suo nome, ognuno dedicato a un preciso target di pubblico e a un singolo ambito artistico o musicale: Rock’n’More, Urban Art, Family, Buskers, Wor(l)ds, Classica, Estival Jazz. Le location? Tante, tutte diverse, per una kermesse diffusa, concepita nei termini di una invasione poliedrica: letteratura, video, teatro, danza, cinema, show per bambini e istallazioni si moltiplicheranno tra le vie, le piazze e i parchi pubblici, per una festa collettiva capace di accontentare praticamente tutti.

LongLake 2015
LongLake 2015

Dal 21 luglio al 2 agosto i fanatici del rock potranno godersi sul palco del Parco Ciani un cartellone internazionale che abbraccia le tante sonorità legate alla musica dal vivo, agli strumenti analogici, all’universo delle band: dal pop al folk, dal rock in senso stretto alle ultime evoluzioni del punk, dai ricercati paesaggi indie alle atmosfere afro-caraibiche del reggae. Tra i super ospiti: la danese Agnes Obel, con la sua potente voce vellutata, il musicista, chitarrista e cantautore Fink, già collaboratore di John Legend ed Amy Winehouse; gli italiani Perturbazione e i leggendari The Adicts, britannici. Spazio anche all’elettronica dance con il francese Bob Sinclar, tra i dj più pagati e corteggiati al mondo, speciel guest del party “City Beats”, atteso Piazza Riforma il 24 luglio.
Per gli amanti della musica classica un mese intero di concerti (2 luglio-2 agosto), oltre i tradizionali confini del genere, grazie a musicisti come Ethan Uslan, tra i massimi esponenti della tradizione americana del ragtime, come ilviolinista Roman Kim, tra i più affascinanti solisti della nuova generazione, o come Duel, bizzarro duo formato da Laurent Cirade e Paul Staïcu, specializzato in acrobazie col violoncello.

LongLake, Lugano
LongLake, Lugano

Nello stesso periodo si alterneranno diversi momenti dedicati ai bambini e alle famiglie, spaziando tra la magia, lo storytelling, il teatro, il cinema d’animazione e vari laboratori creativi. Tra il 16 e il 20 luglio si concentreranno invece i numeri degli artisti di strada – saltimbanchi, attori, musicisti, giocolieri, ballerini – per una maratona di eventi a cielo aperto, tanto essenziali nella forma quanto coinvolgenti nella resa.
Sempre dal 2 luglio al 2 agosto si svilupperà il cantiere d’arte urbana, a misura di cittadini e spazi pubblici: dal progetto ZOOna Lugano, che metterà in relazione la nuova zona pedonale di Piazza Mercato con gli abitanti del quartiere, ad alcune sculture come Save the Whale, l’enorme coda di balena progettata da Alex Dorici e Stefano Ferretti, o come la barca di dieci metri costruita con rami di nocciolo da Marcello Chiarenza.
E poi il Festival delle Parole, che metterà in dialogo il pubblico con una serie di scrittori, attori, artisti, letterati e relatori; il Festival del Jazz, che esplorerà anche i confini della world music e del grande rock classico; fino agli eventi extra di Longlake Plus: dalla musica elettronica della rassegna ElettroLake (2, 3, 6 e 7 luglio) alle animazioni danzanti di Ritmo Costante (3 luglio – 30 agosto); dalle proiezioni cinematografiche di Cinema al Lago (18 giugno – 24 luglio) agli ormai tradizionali appuntamenti con Moda sotto le stelle (26 luglio) e Lugano Fashion Show (15 – 16 agosto).

– Helga Marsala

www.longlake.ch

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.