Lo Strillone: tra Salone e Fuorisalone, i consigli di La Repubblica con focus sulle creazioni di Karim Rashid. E poi Ceal Floyer al Museion di Bolzano, Bellini in mostra a Brera, on-line i codici della Biblioteca Apostolica Vaticana…

Comincia il fuoco di fila della carta stampata su Salone del Mobile e – ovviamente – annesso Fuorisalone: per una guida al design contemporaneo vale lo speciale de La Stampa (tra le interviste quella a Luca Nichetto); La Repubblica si sofferma invece sulle creazioni di Karim Rashid. La digitalizzazione e diffusione on-line del patrimonio della […]

Quotidiani
Quotidiani

Comincia il fuoco di fila della carta stampata su Salone del Mobile e – ovviamente – annesso Fuorisalone: per una guida al design contemporaneo vale lo speciale de La Stampa (tra le interviste quella a Luca Nichetto); La Repubblica si sofferma invece sulle creazioni di Karim Rashid.

La digitalizzazione e diffusione on-line del patrimonio della Biblioteca Apostolica Vaticana costerà 18 milioni di dollari: il via al progetto sulle colonne de Il Fatto Quotidiano. Ceal Floyer al Museion di Bolzano e su il manifesto; lenzuolata del Corriere della Sera per la monografica su Giovanni Bellini a Brera.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.