Lo Strillone: la “Bella Addormentata” torna in Italia, su La Stampa il caso della statua classica trafugata illegalmente e venduta a New York. E poi il futuro della Città della Scienza a Bagnoli, addio a Molly Lamb Bombak, Pompeo Mariani in mostra a Milano…

La chiamano La Bella Addormentata: è la scultura del III secolo d.C. trafugata dall’Italia e finita per vie illegali negli Stati Uniti, da cui è pronta a tornare. La Stampa ci racconta il caso giudiziario che ha visto lo Stato di New York procedere alla confisca e alla successiva restituzione dell’opera all’Italia. Da un lato […]

Quotidiani
Quotidiani

La chiamano La Bella Addormentata: è la scultura del III secolo d.C. trafugata dall’Italia e finita per vie illegali negli Stati Uniti, da cui è pronta a tornare. La Stampa ci racconta il caso giudiziario che ha visto lo Stato di New York procedere alla confisca e alla successiva restituzione dell’opera all’Italia.

Da un lato il punto della situazione, drammatico, sullo stato di degrado in cui versa Pompei; dall’altro una pagina intera per raccontare come sta tentando di risorgere la Città della Scienza di Bagnoli: cronache di ordinaria Campania sulle pagine de L’Unità. Berlino: Italia Oggi torna sul caso dello Spreepark, il parco di divertimenti della zona est della città messo in vendita su eBay.

Coccodrillo su Il Giornale per l’artista canadese Molly Lamb Bobak, prima donna a ricevere l’incarico di pittrice ufficiale dal fronte della Seconda Guerra Mondiale; l’impressionismo di Pompeo Mariani in mostra a Milano e su Libero.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.