La Consulta dell’Arte a Roma elegge i suoi membri. Raffaele Gavarro totalizza più voti, poi Silvia Litardi, Pirri&Kounellis, Laura Palmieri e Davide Dormino. Non senza polemiche

Buono il risultato dell’affluenza con 270 votanti, meno chiare le condizioni e i presupposti attraverso i quali si è arrivati a questo computo, vedremo poi perché. Al Macro di Roma si sono svolte le votazioni per la elezione dei rappresentanti della Consulta per l’Arte, un organismo auto-costituitosi un paio d’anni fa e poi smarritosi nel […]

Buono il risultato dell’affluenza con 270 votanti, meno chiare le condizioni e i presupposti attraverso i quali si è arrivati a questo computo, vedremo poi perché. Al Macro di Roma si sono svolte le votazioni per la elezione dei rappresentanti della Consulta per l’Arte, un organismo auto-costituitosi un paio d’anni fa e poi smarritosi nel nulla fino ad un bizzarro atto di resurrezione da parte dell’assessore alla cultura della città, Flavia Barca, che individuò nell’organismo, che però era nel frattempo decaduto, un interlocutore possibile riguardo alle ancor non prese decisioni sulla sorte del Macro, della sua direzione artistica e di altre impellenze cittadine rimaste purtroppo tali negli ultimi mesi. L’inaspettata chiamata in causa ringalluzzì parte del mondo dell’arte romano, che optò per rilanciare la Consulta: dopo alcune settimane a parlare di legge elettorale – tanto che Matteo Renzi e Silvio Berlusconi potrebbero impiegare meno tempo a confezionare quella per il Parlamento nazionale – il sistema scelto (candidature singole previo raccolta di 10 firme, preferenze multiple fino a cinque, nessuna suddivisione di quote tra i ruoli, residenza a Roma) ha mostrato tutti i suoi difetti.
Tra i tre candidati considerati forti, Francesco Sibilla (avvocato, collezionista ed espressione dell’associazione Arteprima – di cui è vicepresidente – che si è molto spesa organizzativamente per la ripartenza della consulta), Raffaele Gavarro e Silvia Litardi, solo gli ultimi due l’hanno spuntata: i supporter di Sibilla, è quanto si può immaginare dai risultati dello spoglio, hanno appoggiato dalla seconda preferenza in giù anche Gavarro e Litardi, i cui sostenitori non avrebbero ricambiato del tutto disperdendo i voti che dovevano far entrare Sibilla nel quintetto degli eletti. In definitiva i risultati hanno visto Raffaele Gavarro, primo degli eletti, con 146 voi. A seguire la giovane curatrice, coraggiosa e sempre al confine tra arte e architettura, Silvia Litardi (122 voti) e poi la coppia di artisti Alfredo Pirri\Jannis Kounellis (112 preferenze). A seguire l’artista Laura Palmieri (“mi candido per dare voce all’arte proveniente dal Pigneto, contro la candidatura baronale di Pirri&Kounellis” avrebbe dichiarato portandosi dietro sherpa di voti che le hanno garantito 100 preferenze esclusive, con schede che trascuravano completamente la possibilità di esprimere ulteriori nomi) e poi un altro artista, il bravo Davide Dormino (89 voti). Fuori dai più votati, oltre a Sibilla, personaggi come Gianluca Brogna e Marcello Smarrelli.
Il risultato uscito dalle urne, insomma, non presenta, a caldo, una compagine credibile. Tre artisti (quota esorbitante, su cinque membri); due curatori e poi basta. Nessuna rappresentatività al mondo delle fondazioni, delle associazioni, delle gallerie, delle professioni e dei collezionisti. Questo non impedirà, ce lo auguriamo visto anche il momento che la città di Roma sta attraversando, alla Consulta di lavorare bene: non resterà che attendere le prime convocazioni tra i 5 eletti, le prime determinazioni, le prime iniziative. Sta di fatto, ha chiosato il presidente dell’associazione Arteprima Francesco Cascino, che adesso “dovranno fare i conti senza chi sa farli“, alludendo alla sconfitta non prevista del ‘suo’ candidato Sibilla. Vedremo se i cinque membri riusciranno a smentirlo.

  • delio

    Situazione clownesca ma, cari romani, è lo specchio di ciò che avete combinato in questi anni. Non siete stati capaci di un briciolo di concretezza, tutt’apparenza e niente più. Musei morti il giorno stesso che si sono inaugurati, maxxi-progetti architettonici, artate speculazioni immobiliari, oggi senza più un quatrino. Scalcagnati e con le tasche vuote, claudicanti rimpiattini ambulanti. E delle fondazioni che dire? lo stesso: strumenti in mano a collezionisti, volani privati che (speravano) di recepire fondi pubblici (finiti). Ma sarete sempre in serie b fino a quando non capirete che le mostre si fanno con gli artisti italiani (che non sono Kounellis ma neppure quelli der pigneto).Se no sarete sempre i soliti tamarri che rincorrono,senza soldi, o magari con le “porche panamera” in leasing, strutture altrui. Quella sopra è la vostra immagine. Dov’è il Macro? Dov’è Pietromarchi? Qual’è stato il bilancio di VIce-Versa? Ed il Maxxi? E la Melandri (LA MELANDRI!!!! mammamia!!), ed Hou Hanrou cos’ha partorito in sei mesi (sei mesi!)?

    • Gianni Morgan Usai

      La Melandri..? .. forse è al Pigneto… a cercare un corniciaio..

  • Gianni Morgan Usai

    .. è un momento ” shangai”.. cioè lance rimescolate.. Tendere dal sushi.bar al panozzo broccoli-sarcicce-artisti.. Sapendo che aleggia lo spirito di Cage… Bravo Raffaele.. dat-cci dentro..! L’Arte non è un Gòlgota..!

  • Gianni Morgan Usai

    Spostiamo il Museo delle Cere a Palazzo Grazioli..! …hai voglia mummie che si trovano, là dentro..!!

  • giorgio

    non trovo che 3 artisti su 5 sia una quota esorbitante, visto che sono loro, a mio avviso, a dover prima di tutto entrare in contatto diretto con le dinamiche perverse dell’amministrazione capitolina. in bocca al lupo!

  • Francesco

    Laura Palmieri non ha MAI dichiarato che rappresenta gli artisti del Pigneto, anche perché non é vero. Laura Palmieri rappresenta gli artisti che vorranno farsi rappresentare da Lei. Laura Palmieri ha spedito richiesta di rettifica della sua presunta dichiarazione. La sua candidatura é nata spontaneamente da un grande gruppo di artiste/i “Noi Uniti”.

    • giorgio

      grazie, mi sembrava strano, gli artisti del pigneto non credo esistano come entità, o sbaglio?

      • Francesco

        Esatto!!!

  • pino boresta

    ELETTI*:
    1. 146 voti: Raffaele GAVARRO
    2. 122 voti: Silvia LITARDI
    3. 112 voti:2 = 51. Alfredo PIRRI/Jannis KOUNELLIS
    4. 100 voti: Laura PALMIERI
    5. 87 voti: Davide DORMINO

    *NON ELETTI*:
    77 voti: Gianluca Brogna
    75 voti: Filippo Riniolo
    71 voti: Francesco Sibilla
    69 voti: Marcello Smarelli
    39 voti: Raffaella Bozzini

    ELETTI veri reali in un paese normale che non fosse l’Italia, e dove anche il mondo dell’arte è lo specchio del paese, ma che dovevo fare oltre che fare un po di ironia assaltare i banchi della consulta come hanno fatto i grillini? Ma tanto io sono boresta nella foresta e continuare pure a prendermi per il c…

    ELETTI REALI
    1. 146 voti: Raffaele GAVARRO
    2. 122 voti: Silvia LITARDI
    3. 100 voti: Laura PALMIERI
    4. 87 voti: Davide DORMINO
    5. 77 voti: Gianluca Brogna

    NON ELETTI
    75 voti: Filippo Riniolo
    71 voti: Francesco Sibilla
    69 voti: Marcello Smarelli
    61 voti: Jannis Kounellis
    61 voti: Alfredo Pirri
    39 voti: Raffaella Bozzini

  • pino boresta

    Scusate una correzione matematica

    NON ELETTI
    75 voti: Filippo Riniolo
    71 voti: Francesco Sibilla
    69 voti: Marcello Smarelli
    51 voti: Jannis Kounellis
    51 voti: Alfredo Pirri
    39 voti: Raffaella Bozzini

  • pino boresta

    Correzione definitiva, scusate ancora, spero che con questa mia piccola confusione non si sia persa la sostanza della questione.

    ELETTI*:
    1. 146 voti: Raffaele GAVARRO
    2. 122 voti: Silvia LITARDI
    3. 112 voti:2 = 56 voti Alfredo PIRRI/Jannis KOUNELLIS
    4. 100 voti: Laura PALMIERI
    5. 87 voti: Davide DORMINO

    *NON ELETTI*:
    77 voti: Gianluca Brogna
    75 voti: Filippo Riniolo
    71 voti: Francesco Sibilla
    69 voti: Marcello Smarelli
    39 voti: Raffaella Bozzini

    ELETTI veri reali in un paese normale che non fosse l’Italia, e dove anche il mondo dell’arte è lo specchio del paese, ma che dovevo fare oltre che fare un po di ironia assaltare i banchi della consulta come hanno fatto i grillini? Ma tanto io sono boresta nella foresta e continuare pure a prendermi per il c…

    ELETTI REALI
    1. 146 voti: Raffaele GAVARRO
    2. 122 voti: Silvia LITARDI
    3. 100 voti: Laura PALMIERI
    4. 87 voti: Davide DORMINO
    5. 77 voti: Gianluca Brogna

    NON ELETTI
    75 voti: Filippo Riniolo
    71 voti: Francesco Sibilla
    69 voti: Marcello Smarelli
    56 voti: Jannis Kounellis
    56 voti: Alfredo Pirri
    39 voti: Raffaella Bozzini

  • L:R:

    Scusate ma è vero che Il Boresta si era candidato in coppia con Papa Francesco? Grande!…. Perché non avete accettato? Se avete accettato quella di di Pirri/Kounellis dovevate accettare pure quella di Boresta/Papa Francesco…… a me sta consulta me puzza.