Lo Strillone: biglietti falsi per entrare al Louvre, su La Repubblica è allarme tra i turisti cinesi. E poi il Codice del Volo esposto a Washington, le foto di Wim Wenders a Napoli, inaugura a Cremona il Museo del Violino…

Bagarini con gli occhia mandorla: cronache parigine su La Repubblica, con la pratica dilagante tra i turisti cinesi che si presentano ai tornelli del Louvre con biglietti tarocchi. E intanto in Belgio sequestrano un pacco (provenienza Pechino) con quattromila tagliandi falsi: valore sul mercato stimato attorno ai 60mila euro. Con Leonardo si va sulla luna! […]

Quotidiani
Quotidiani

Bagarini con gli occhia mandorla: cronache parigine su La Repubblica, con la pratica dilagante tra i turisti cinesi che si presentano ai tornelli del Louvre con biglietti tarocchi. E intanto in Belgio sequestrano un pacco (provenienza Pechino) con quattromila tagliandi falsi: valore sul mercato stimato attorno ai 60mila euro.

Con Leonardo si va sulla luna! La Stampa a Washington per il Codice del volo in prestito da Torino allo Space Museum. Le ceramiche di Arturo Martini su Libero e in mostra tra Faenza e Bologna, dove Il Giornale ricorda l’ormai prossima apertura di una nuova edizione di ArteLibro. Si ispirano a Tiziano le opere di André Durand esposte a Fondi e suggerite da L’Unità; arriva a Milano e su Quotidiano Nazionale Shozo Shimamoto.

Armenia, Giappone e Germania: appunti di viaggio in forma di fotografia quelli raccolti da Wim Wenders e portati a Napoli, in mostra a Villa Pignatelli e su Avvenire. Tutto pronto a Cremona e su Corriere della Sera per l’opening del Museo del Violino.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala   

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.