Art Digest: quel Baby(shambles) di Damien Hirst. Scoppia la bolla dell’Hirshhorn Museum. Lo sponsor sbagliato per Sebastião Salgado

Se Cattelan si butta sul fashion disegnando una linea di felpe, Damien Hirst torna alla passione per la musica: dopo aver disegnato cover per dischi dei The Hours, ora lo fa per Sequel to The Prequel, terzo album dei Babyshambles… (lefigaro.fr) Cosa c’è alla base del terremoto che sta investendo l’Hirshhorn Museum di Washington? 15,5 […]

La cover di Damien Hirst per i Babyshambles

Se Cattelan si butta sul fashion disegnando una linea di felpe, Damien Hirst torna alla passione per la musica: dopo aver disegnato cover per dischi dei The Hours, ora lo fa per Sequel to The Prequel, terzo album dei Babyshambles… (lefigaro.fr)

Cosa c’è alla base del terremoto che sta investendo l’Hirshhorn Museum di Washington? 15,5 milioni di dollari, ovvero il costo del progetto – ormai tramontato – della Bubble progettata da Diller Scofidio + Renfro… (washingtonpost.com)

United Stasi of America. Questa scritta, che associa la presenza USA alla famigerata polizia DDR, è costata una denuncia all’artista Oliver Bienkowski, che l’ha proiettata sulla facciata dell’ambasciata degli Stati Uniti a Berlino… (spiegel.de)

Come parlare di corda in casa dell’impiccato. Per una mostra di Sebastião Salgado, grande fotografo noto per il suo impegno anche ambientalista, il Natural History Museum si fa sponsorizzare dalla Vale, la seconda compagnia mineraria mondiale: e scoppiano le polemiche… (independent.co.uk)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.