Aprile pistoiese nel segno del teatro. Al Funaro le geometrie vocali di Chiara Guidi per la Socìetas Raffaello Sanzio. E poi il viaggio dantesco di Emio Greco e Pieter C. Scholten

“La figura geometrica di un quadrato incontra una sfera e intuisce, con sospetto, che possa esistere un mondo a tre dimensioni: alieno, inestricabile, inconcepibile. Il racconto descrive, con perfetta coerenza, l’ambiente e la vita di esseri schiacciati che neanche immaginano un’altra dimensione”: così Chiara Guidi, tra i fondatori della Socìetas Raffaello Sanzio, presenta la sua […]

Chiara Guidi

La figura geometrica di un quadrato incontra una sfera e intuisce, con sospetto, che possa esistere un mondo a tre dimensioni: alieno, inestricabile, inconcepibile. Il racconto descrive, con perfetta coerenza, l’ambiente e la vita di esseri schiacciati che neanche immaginano un’altra dimensione”: così Chiara Guidi, tra i fondatori della Socìetas Raffaello Sanzio, presenta la sua lettura drammatica e musicale Flatlandia, testo scritto e pubblicato anonimamente da Edwin Abbott Abbott nel 1882. Il racconto fantastico “a più dimensioni” dello scrittore, teologo e pedagogo britannico andrà in scena, nella traduzione di Masolino D’Amico,  al Centro Culturale Il Funaro di Pistoia, il 5 e 6 aprile: come “palcoscenico” una scrivania, calcata da microfoni, magnetofoni e oggetti luminosi che si animano di suoni e voci, secondo innumerevoli cambi di registro, frutto della pluriennale ricerca vocale di Chiara Guidi.

Kristin Linklater con i suoi studenti
Kristin Linklater con i suoi studenti

E a proposito di sperimentazioni vocali, sempre a Pistoia, dal 22 al 28 aprile, Kristin Linklater terrà un workshop professionale basato su uno speciale metodo che porta il suo nome: un percorso alla ricerca della propria “voce naturale”, una voce in grado di  “rivelare – non descrivere – le sfumature del pensiero e del sentire”. Linklater, già collaboratrice di Peter Brook, Elia Kazan e della Royal Shakespeare Company, è docente nel dipartimento di Teatro della Columbia University e lavora alla formazione di insegnanti che operano con il suo metodo negli Stati Uniti, in Europa e in Asia. Vale anche la pena segnalare, l’11 aprile, l’incontro Sette giorni per Dante, in cui sarà indagato il dietro le quinte de La Commedia, ultimo spettacolo di Emio Greco e Pieter C. Scholten. Per l’occasione la giornalista Francesca Pedroni presenterà il documentario 7 Days for Dante.

–   Michele Pascarella