Fuksas (Elisa) meets Fuksas (Massimiliano). Il Festival del Film di Roma incrocia padre architetto a figlia regista: presentazione all’Auditorium per il documentario sulla Nuvola dell’Eur

Leggi Fuksas, e sai che non puoi sbagliare: un cognome troppo particolare per incontrare omonimie, specie nel pur sempre ristretto mondo della creatività. Eppure, da un po’ a quel cognome non vanno per forza associati i nomi dell’archistar Massimiliano, o della compagna di vita e di studio Doriana: già, perché anche i piccoli Fuksas crescono, […]

Leggi Fuksas, e sai che non puoi sbagliare: un cognome troppo particolare per incontrare omonimie, specie nel pur sempre ristretto mondo della creatività. Eppure, da un po’ a quel cognome non vanno per forza associati i nomi dell’archistar Massimiliano, o della compagna di vita e di studio Doriana: già, perché anche i piccoli Fuksas crescono, e la figlia della coppia, la under 30 Elisa, si è avviata verso la sua carriera da regista.
Ed ora, probabilmente per la prima volta ufficialmente, le due generazioni si incrociano: Elisa Fuksas è infatti l’autrice del documentario La Nuvola – Work in Progress, che testimonia appunto lo stato di avanzamento dal cantiere del Nuovo Centro Congressi di Roma Eur. Ed a favorire l’incontro, è il Festival Internazionale del Film di Roma, che domenica 11 novembre mette in programma nella sezione Eventi una doppia proiezione del documentario, alle 15 e alle 18, presso lo Studio 3 dell’Auditorium Parco della Musica. Noi intanto vi anticipiamo qualche immagine e still dell’opera.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • Gig

    E chi se ne frega dello stato di avanzamento……………poi ci sarà l’avanzamento avanzato? E quando sarà terminato ci sarà un bel documentario “avanzatissimo”.
    Ma in tutto questo , che ci “azzecca” con il festival del cinema e ben 2 proiezioni???
    Forse a Venezia, non più tardi di qualche settimana fa, sarebbe stato più consono…….