Era nell’aria, ed è successo: Christie’s a New York mette in scena l’asta più ricca della storia, con 412.3 milioni di dollari. Pioggia di record, Jeff Koons a 33.6 milioni

Se martedì Sotheby’s ha realizzato una cifra esorbitante per la prima Evening sale di Arte Contemporanea della settimana newyorchese, ieri sera Christie’s ha raggiunto un totale ancora più stupefacente, di 412.3 milioni di dollari, battendo il record di sempre! Piccolissima la percentuale di invenduto, l’8%; 11 opere battute sopra i $10 milioni, 16 sopra i […]

L'opera record di Richard Serra, Schulhof’s Curve

Se martedì Sotheby’s ha realizzato una cifra esorbitante per la prima Evening sale di Arte Contemporanea della settimana newyorchese, ieri sera Christie’s ha raggiunto un totale ancora più stupefacente, di 412.3 milioni di dollari, battendo il record di sempre! Piccolissima la percentuale di invenduto, l’8%; 11 opere battute sopra i $10 milioni, 16 sopra i $5m e 56 oltre il milione. 8 nuovi record d’artista: Serra, Kline, Diebenkorn, Koons, Condo, Basquiat, Grotjahn, Judd.
Star della serata Andy Warhol con l’icona dell’”American Dream” in 3D Statue of Liberty, battuta a $43.7 milioni. Sei persone hanno combattuto per l’opera Marlon Brando, proprietà di Donald L. Bryant Jr., che l’aveva comprata nel 2003 a $5 milioni, rivendendola ieri a $23.7 milioni. Record per Jeff koons con i suoi monumentali Tulips, battuti a $33.6milioni, così come per George Condo a $1.3 milioni per The Manhattan Strip Club e per Mark Grotjahn con Untitled (Red Butterfly II Yellow) a $4.1 milioni, dalla collezione Cramer. Dalla stessa collezione anche il nudo di John Currin Gezellig del 2006, venduto a $2.6 milioni.
Tra gli altri highlights, Nude with Red Shirt di Roy Lichtenstein, che ha schiacciato la stima massima arrivando a $28 milioni. Anno da record per Basquiat che, asta dopo asta, migliora il suo limite massimo, arrivando a toccare ieri sera i $26.4 milioni per Untitled del 1981. Nel comparto dell’Espressionismo Astratto grande successo per Franz Kline con Untitled del 1957, venduto al telefono dopo cinque minuti di battaglia, alla cifra record di $40.4 milioni (record precedente $9.3m); artista che negli ultimi anni è stato messo in ombra dal collega Rothko, presente in asta ieri sera con Black Stripe (Orange, Gold, and Black), battuto a $21.3 milioni. Nuovo record anche per Richard Diebenkorn con la raffinata opera Ocean Park #48, venduto a $13.5 milioni.
100% di venduto per la collezione Schulhof, con capolavori del Minimalismo. Record per Richard Serra, Schulhof’s Curve, battuto a $2.8 milioni; ottima performance per Agnes Martin, con Untitled #7  venduta a $4 milioni. Frenata per l’artista vivente più costoso al mondo, Gerhard Richter, che ha registrato due invenduti su quattro opere proposte, tra cui Prag 1883, che si è fermato a $8.8 milioni contro una stima minima di $9m.

– Martina Gambillara

  • Angelov

    Se è vero che la Finanza decuplica i profitti, ma non i redditi, e qualsiasi cosa tocchi, lo può far lievitare a livelli inverosimili, ma come ciò avvenga, e cosa ci sia dietro, è il più grande tabù che lascia ogni spiegazione in sospeso…