30mila night (and day) clubbers per #C2C12. Nei giorni della contemporary week torinese Club To Club si conferma il miglior festival di sempre

L’offerta musicale era ampia (oltre 50 artisti internazionali). Lo stesso dicasi del numero di sedi (ben 14 location distribuite su tutta la città). E la risposta del pubblico non si è fatta attendere: oltre 30mila persone hanno partecipato dall’8 all’11 novembre agli eventi proposti da Club To Club Alfa Romeo MiTo, #C2C12. La dodicesima edizione […]

L’offerta musicale era ampia (oltre 50 artisti internazionali). Lo stesso dicasi del numero di sedi (ben 14 location distribuite su tutta la città). E la risposta del pubblico non si è fatta attendere: oltre 30mila persone hanno partecipato dall’8 all’11 novembre agli eventi proposti da Club To Club Alfa Romeo MiTo, #C2C12. La dodicesima edizione di questa full immersion di musica, arte e cultura elettronica si è chiusa domenica notte, confermando Club To Club come il miglior festival in Italia, e tra i migliori in Europa, con una significativa crescita di pubblico rispetto al 2011. Visitatori che vanno a sommarsi ai 50mila di Artissima, ai 95mila e rotti di Paratissima, ai 15mila di The Others e agli oltre 10mila di Photissima, solo per citare i  numeri delle fiere che si sono svolte in concomitanza con #C2C12 e che hanno senz’altro contribuito al successo della manifestazione, capace comunque di volare anche da sola.
Ne sono prova i moltissimi sold out (è stata cambiata all’ultimo momento la sede del live di Flying Lotus, da Hiroshima Mon Amour al più capiente Teatro Concordia di Venaria, per soddisfare l’alto numero di richieste) e i molti giovani arrivati da tutta Italia e anche dall’Inghilterra, Spagna, Francia, Turchia, con una presenza importante di giornalisti internazionali. Il festival ha dimostrato di saper dialogare col resto degli eventi previsti nei giorni di Torino Piemonte Contemporary Arts: di Luci d’Artista, per esempio, ha curato la serata inaugurale in piazza Carignano. Altre 50mila persone hanno ascoltato la musica di Club To Club su Radio GTT nella Metropolitana, con le cuffie silent disco a San Salvario e sulla Passerella Olimpica nel ponte ideale tra Club To Club Alfa Romeo MiTo, Paratissima  e Artissima.
Esaltata anche l’interazione fra le arti visive e quelle musicali, con lo show audiovisivo Event Horizon di Jeff Mills e Claudio Sinatti in prima mondiale al teatro Carignano, e poi per l’uso di un centro d’arte contemporanea come la Fondazione Sandretto ad ospitare il quartier generale diurno di Club To Club. Uno dei suoi ideatori, Sergio Ricciardone dell’Associazione Culturale Situazione Xplosiva, sulle ragioni di tanto successo ha parlato di un certo fattore c: “la ‘c’ può stare per ‘club’, ma anche per ‘contemporaneo’, o per ‘città’”, ricordando i forti legami del festival di Torino con Milano, “città complementare”, con Istanbul e con Londra, dove si è svolta una delle preview di Club To Club.

– Claudia Giraud

www.clubtoclub.it
www.mitoenergymachine.com

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).