Fratellanza Italia-Cina, nel nome del design. La Triennale è di scena a Pechino con New Italian Design 2.0, mentre Milano porta le sue eccellenze alla Beijing Design Week

L’eccellenza del made in Italy arriva a Pechino, negli spazi del Beijing Industrial Design Center, grazie a una partnership tra il Centro Sino-Italiano del Design e dell’Innovazione, la Triennale Design Museum e il Comune di Milano. Prosegue dunque con una nuova, prestigiosa tappa, il viaggio around the world di The New Italian Design 2.0, mostra […]

Alessandro Ciffo, Lucemolle corallo, self-production, distributed by Dilmos, 2005

L’eccellenza del made in Italy arriva a Pechino, negli spazi del Beijing Industrial Design Center, grazie a una partnership tra il Centro Sino-Italiano del Design e dell’Innovazione, la Triennale Design Museum e il Comune di Milano. Prosegue dunque con una nuova, prestigiosa tappa, il viaggio around the world di The New Italian Design 2.0, mostra con cui la Triennale ha inteso tracciare un capillare percorso storico-critico, focalizzando i mutamenti che hanno interessato il mondo del design italiano nel periodo di passaggio tra il XX  e il XXI secolo. Un momento di grandi evoluzioni creative, in un clima generale di cambiamento che interessò gli equilibri politico-economici e il campo delle tecnologie. Ambizioso il progetto, elaborato nei termini di una ampia ricognizione del design contemporaneo: inaugurata il 16 luglio, l’esposizione funziona anche come preludio alla “Beijing Design Week”, la più importante kermesse cinese dedicata al settore, non a caso ospitata (tra il 28 settembre  e il 6 ottobre prossimo) dalla città che l’UNESCO ha scelto come  ‘Creative City per il design’. Anche Milano sarà tra le protagoniste della vitalissima settimana pechinese, mettendo in campo alcuni tra le principali locali che promuovono il design a livello nazionale ed internazionale: Società Expo 2015, Camera di Commercio, Politecnico di Milano, RCS Meet Design, Rivista Interni, Meet The Media Guru.
Quanto a  The New Italian Design 2.0, arrivata in Cina dopo le tappe di Madrid (2007) e Istanbul (2010), il suo percorso proseguirà, tra il 20 settembre e il 20 novembre 2012, presso il National Taiwan Craft Research and Developement Institute di Nantou, a Taiwan.

– Helga Marsala

www.triennaledesignmuseum.it

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.
  • Vorremmo presentare i nostri” gioielli-scultura” a Beijing durante la settimana del design