Non solo tango: Buenos Aires si prepara a ospitare la XXI edizione della fiera arteBA, dedicata all’arte contemporanea latinoamericana. Qualcosa da 120mila visitatori…

120mila visitatori in solo cinque giorni lo scorso anno, con una letterale invasione da parte di collezionisti latinoamericani ed europei. Sono questi i numeri – impressionanti – con i quali si ha a che fare parlando di arteBA, la fiera argentina dedicata all’arte contemporanea latinoamericana che si appresta a tenere la ventunesima edizione, dal 18 […]

arteBA 2011

120mila visitatori in solo cinque giorni lo scorso anno, con una letterale invasione da parte di collezionisti latinoamericani ed europei. Sono questi i numeri – impressionanti – con i quali si ha a che fare parlando di arteBA, la fiera argentina dedicata all’arte contemporanea latinoamericana che si appresta a tenere la ventunesima edizione, dal 18 al 21 maggio a Buenos Aires.
81 gallerie dell’America Latina, America del Nord ed Europa, che nel Predio Ferial de La Rural de la Ciudad de Buenos Aires esibiranno opere di oltre 800 artisti contemporanei, con gli espositori organizzati in tre settori. Il primo raggrupperà le gallerie internazionali del progetto U-Turn Project Rooms by Mercedes-Benz, curato da Abaseh Mirvali, Direttrice Esecutiva della Biennale delle Americhe con sede a Denver; il secondo settore sarà Arcos Dorados Solo Show, destinato  a cinque galleristi che rappresentano giovani pittori latinoamericani, curato da Pablo Leon de la Barra (Mexico). ll terzo settore denominato Barrio Joven Chandon è rivolto agli artisti latinoamericani emergenti.
L’intenso programma della Fiera include l’iniziativa Open Forum 2012, una serie di incontri e dibattiti tra collezionisti internazionali, art dealers, artisti e critici d’arte aperti al pubblico. E venerdì 18 maggio – alle 18 – c’è anche un po’ di Italia a far capolino: alla tavola rotonda Rotte alternative per affrontare il collezionismo è infatti prevista la partecipazione di Patrizia Sandretto Re Rebaudengo. Il programma prevede, inoltre, una sessione destinata alla performance e alla musica.

– Carla Guascone

www.arteba.org

CONDIVIDI
Carla Guascone
Carla Guascone, nata a Mar del Plata, Argentina, da genitori italiani. Dopo alcune esperienze nel mondo della moda, si laurea in Relazioni Internazionali alla Universidad del Salvador, Buenos Aires. Nel 2000 ottiene una borsa di studio del Ministero degli Affari Esteri Italiano e si trasferisce in Italia dove consegue un Master in Relazioni Internazionali Europa America-Latina presso l’Università di Bologna. Nel 2001 è stagiaire presso il Comitato Economico e Sociale dell’Unione Europea a Bruxelles. Ha lavorato per diverse istituzioni pubbliche e imprese in Italia e all’estero, assumendo tra l’altro la responsabilità di Web Editor della Sede di Buenos Aires dell’Università di Bologna. Nel 2011 decide di seguire la sua passione per l’arte e si iscrive al Master of Art dell’Università Luiss Guido Carli. Vive e lavora a Roma con la famiglia.
  • MATUSA

    ARTRIBUNE DOVE SEI ?!?!?!?!

    NESSUNO CHE DICA CHE ARTAMSTERDAM HA CHIUSO !?!?!?

    MA CHE RIVISTA SIETE?!?!?!?

  • ilmago

    Interessante, i mercati emergenti offriranno sempre più opportunità per i collezionisti