Rinascimento Apple. Tutto Luca Signorelli in un iPad: anteprima hi-tech, a Milano, con Steve McCurry che racconta la sua Umbria sensazionale

Cosa hanno in comune un maestro del Rinascimento e un iPad? E poi Milano e l’Umbria, Luca Signorelli e Steve McCurry? Qualcuno ha unito i puntini, la sera del 18 aprile, allo Spazio Bigli, elegante locale milanese nei pressi di via Montenapoleone. Qui Spazio Umbria ha reso omaggio al grande evento dedicato a Signorelli, De […]

Luca Signorelli, un dettaglio del grande affresco del Duomo di Orvieto

Cosa hanno in comune un maestro del Rinascimento e un iPad? E poi Milano e l’Umbria, Luca Signorelli e Steve McCurry? Qualcuno ha unito i puntini, la sera del 18 aprile, allo Spazio Bigli, elegante locale milanese nei pressi di via Montenapoleone. Qui Spazio Umbria ha reso omaggio al grande evento dedicato a Signorelli, De ingegno et spirito pelegrino, atteso per il prossimo 21 aprile tra Perugia, Orvieto e Città di Castello.
Si tratta solo della seconda antologica che l’Italia dedica all’artista dopo quella fiorentina del lontano 1953. Una mostra che celebra una figura forse non abbastanza conosciuta, ma che gli storici dell’arte considerano uno dei più grandi pittori del Cinquecento. E a un’iniziativa dal carattere storico, corrisponde un impianto attualissimo. Un’app per iPhone, iPad e piattaforme Android consente una visita virtuale del percorso, fornendo anche informazioni sul maestro e le opere. Altro aspetto di rilievo è rappresentato dall’eco-sostenibilità dell’allestimento, in cui vernici, luci, plastiche e materiali sono stati scelti nel totale rispetto dell’ambiente.
Ad accompagnare la documentazione video e fotografica su Luca Signorelli ci sono anche alcuni scatti di Steve McCurry, arrivato a Milano per parlare di Sensational Umbria, campagna fotografica che l’artista svilupperà nei prossimi mesi direttamente sul territorio umbro, inseguendone spiritualità e suggestioni storiche, artistiche e del paesaggio.

– Lucia Grassiccia

CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.