Mexico City Updates: cosa c’è da vedere a latere di Zona Maco? Ecco le mostre imprescindibili a zonzo per Città del Messico, durante la fiera

Un po’ in giro per le mostre a latere di Zona Maco. Interessante la mostra Organic Intuitions alla Bolsa de Valores, con la partecipazione di tre artisti entusiasmanti. L’esposizione è stata organizzata dalla Galleria The Pool Nyc, nomade e newyorkese dall’impronta italiana, che si è trasferita a Mexico City durante la fiera. C’è un austriaco, Martin Roth, che […]

Martin Roth - Mexican Rug

Un po’ in giro per le mostre a latere di Zona Maco. Interessante la mostra Organic Intuitions alla Bolsa de Valores, con la partecipazione di tre artisti entusiasmanti. L’esposizione è stata organizzata dalla Galleria The Pool Nyc, nomade e newyorkese dall’impronta italiana, che si è trasferita a Mexico City durante la fiera. C’è un austriaco, Martin Roth, che ha fatto crescere l’erba su un tappeto messicano: come per Richard Long, in vendita sono le istruzioni di come prendersi cura del tappeto.
Il secondo artista si chiama Patrick Jacobs ed è americano. Lo si è visto con la medesima galleria a Roma, Bologna, Londra e recentemente alla Strozzina. I suoi diorami sono eclatanti, piccoli mondi tridimensionali, che partono dalla casa dell’artista per sfociare in luoghi magici, immaginari, di sogno. Last, but not least, Gaia Carboni, egregia disegnatrice di metamorfosi naturali. In Messico devono essere piaciuti molto i suoi cactus in divenire. Un ottimo tratto e una grande limpidezza dell’immagine.
Altra mostra interessante è Asuntos Domesticos, ospitata nella casa di Claudia Fernandez in collaborazione con la galleria Kilchmann di Zurigo. Il luogo è già di per sé curioso perché è la dimora di un’artista. In più è coloniale abbastanza per farci sentire esploratori d’altri tempi. Il piano terra è piuttosto una mostra di oggetti di design, di livello vario. Al piano nobile invece, accanto e dentro alle camere da letto, ci sono lavori interessanti, come per esempio i dipinti di Melanie Smith, che ricordano molto Domenico Bianchi e Rudolf Stingel.

– V. R.

www.thepoolnewyorkcity.com
www.peterkilchmann.com