Brussel Updates: per la trentesima edizione la fiera Art Brussels sfoggia una app da primato (e da copiare). Pratica e usabilissima per visitatori, espositori e collezionisti

Altro che le fiere italiane. Altro che Artissima, la quale, pur meritevole di aver realizzato una applicazione per cellulari evoluti, ha puntato più sulla grafica e meno sulla funzionalità. Art Brussels sfoggia una app che consigliamo di scaricare (il programma dà il meglio di se su iPad) non solo a tutti gli art lovers ed […]

Altro che le fiere italiane. Altro che Artissima, la quale, pur meritevole di aver realizzato una applicazione per cellulari evoluti, ha puntato più sulla grafica e meno sulla funzionalità. Art Brussels sfoggia una app che consigliamo di scaricare (il programma dà il meglio di se su iPad) non solo a tutti gli art lovers ed i collezionisti che in questi giorni sono in viaggio verso la capitale belga per celebrare la trentesima edizione della fiera, ma anche a tutti gli organizzatori di casa nostra. Perché alle volte occorrerebbe davvero, semplicemente, copiare quanto di buono fatto da altri.
Ma cosa fa questa famosa app? Di tutto. Ti permette di comprare i ticket, ti dà spazio per crearti il tuo percorso all’interno della fiera, dei dibattiti, degli appuntamenti e di salvarti tutto dentro ad un personal programme di eventi preferiti per poi seguirli, ti dà un accurato dettaglio delle gallerie partecipanti e di ciascuna ti indica dove sta, sulla mappa degli stand. Non mancano consigli su ritoranti, musei e commerci di qualità in giro per Bruxelles, con tanto di collocazione su Google Map preimpostata. E c’è uno spazio notes per scrivere i propri appunti. Cercatela su App Store, è gratis.

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.