New York Updates: fototour dalle “cugine” dell’Armory. Nell’ex sede del Dia Center, spazio a Independent…

I nomi noti non mancano, da Sprüth Magers a Maureen Paley, Balice Hertling & Lewis, Bortolami, Gavin Brown’s enterprise, The Modern Institute, che arriva da Glasgow. Ma si cambia decisamente aria, con la fiera che forse ha dato il via più seriamente all’aggressione del quasi monopolio dell’Armory Show. 43 gallerie, location intrisa di vissuto come […]

I nomi noti non mancano, da Sprüth Magers a Maureen Paley, Balice Hertling & Lewis, Bortolami, Gavin Brown’s enterprise, The Modern Institute, che arriva da Glasgow. Ma si cambia decisamente aria, con la fiera che forse ha dato il via più seriamente all’aggressione del quasi monopolio dell’Armory Show.
43 gallerie, location intrisa di vissuto come l’ex sede del Dia Center for the Arts, ecco la terza edizione di Independent. Italia rappresentata – oltre che dalla “berlinese” Supportico Lopez, ergo Gigiotto del Vecchio – dal solo Gió Marconi, che tuttavia pare proprio non starsene con le mani in mano: sfogliate la nostra gallery – per domani è in arrivo anche un video -, lo troverete in cordiale conversazione con il gran capo della prossima Biennale Massimiliano Gioni…