“Gli Imperdibili” della settimana. La mancia di Damien Hirst, le correnti di Van Gogh e la casa suonabile di Doug Aitken. Ma anche la storia del pesce d’aprile

Gli Imperdibili, 31 marzo 2012 Per chi lo conosce e lo ama, ma soprattutto per chi ancora non l’ha visto, è il momento giusto per godersi Yellow Submarine (1968), film cult d’animazione firmato The Beatles. La pellicola infatti è stata appena restaurata – a mano, fotogramma per fotogramma – e uscirà in DVD e Blu […]

Keith Haring, Unfinished painting, 1989

Gli Imperdibili, 31 marzo 2012


Per chi lo conosce e lo ama, ma soprattutto per chi ancora non l’ha visto, è il momento giusto per godersi Yellow Submarine (1968), film cult d’animazione firmato The Beatles. La pellicola infatti è stata appena restaurata – a mano, fotogramma per fotogramma – e uscirà in DVD e Blu Ray a maggio. Intanto, ecco il trailer.

 


Questo video è stato realizzato dalla NASA e visualizza l’andamento delle correnti sull’intero globo terrestre. L’associazione visiva è immediata: non vi fa pensare alle pennellate di Van Gogh?

 

Una città e il suo ritmo. David Byrne ha realizzato un’opera che ben coniuga i suoi talenti di artista e musicista sfruttando un breve periodo di residenza a Londra. 122.86 beat al minuto, questo è il “tempo” della capitale inglese secondo Byrne, che ha registrato i suoni della città e li ha rielaborati in questo suggestivo lavoro audio-video.

 


“Holi”, il “Festival dei colori” è una festa indù che celebra la primavera attraverso un tripudio di colori. Letteralmente. L’usanza è però approdata anche in molte altre parti del mondo e uno dei festival più vasti al momento si svolge in America, nello Utah. Nel video potete farvi un’idea dell’atmosfera…

 

La casa di Doug Aitken a Venice (California) è un posto speciale. Un’opera d’arte sonora. Il New York Times gli dedica un articolo e un eccezionale video.

 


Domani è il primo aprile, giorno tradizionalmente deputato alla burla. Ma da dove nasce questa tradizione? Un breve e divertente video ve lo spiega (in inglese).

 


L’arazzo di Bayeux (un ricamo lungo quasi settanta metri) racconta la storia della conquista normanna dell’Inghilterra nel 1066. David Newton, uno studente del Goldsmith College, l’ha trasformato in una fantastica animazione.

 

L'archivio online di Nelson Mandela

È finalmente online l’atteso Mandela Archive, un sito web che contiene quasi duemila documenti sulla vita del leader sudafricano.


Keith Haring, Unfinished painting, 1989

Gli artisti e la loro ultima opera. Un blog appena nato raccoglie tutti i lavori “finali”. Da seguire.

 

L'autografo di Damien Hirst

Si, è esattamente quello che pensate che sia. Un autografo di Damien Hirst con tanto di disegnino dello squalo incorporato. Lasciato come “mancia” a un tassista, è stato venduto all’asta per 7.400 dollari

 

CONDIVIDI
Valentina Tanni (Roma, 1976) è critica d’arte, curatrice e docente. Si interessa principalmente di new media art e di editoria multimediale. Ha curato numerose mostre, tra cui: la sezione di Net Art di “Media Connection” (Roma e Milano, 2001), le collettive “Netizens” (Roma, 2002) e “L’oading. Videogiochi Geneticamente Modificati” (Siracusa, 2003), “Maps and Legends. When Photography Met the Web” (Roma, 2010), “Datascapes” (Roma, 2011) e “Hit the Crowd. Photography in the Age of Crowdsourcing” (Roma, 2012), “Nothing to see here” (Milano, 2013), “Eternal September. The Rise of Amateur Culture” (Lubiana, 2014), “Stop and Go. L'arte delle gif animate” (Roma, 2016). Ha collaborato con i festival di arti digitali Interferenze e Peam ed è stata curatore ospite di FotoGrafia. Festival Internazionale di Roma per la sezione “Fotografia e Nuovi Media” (edizioni 2010-2012). Ha scritto per testate nazionali e internazionali e lavorato come docente per istituzioni pubbliche e private. Dal 2011 collabora con Artribune.