Ma vale la pena di saltare Miami per una cena? Molti hanno detto di sì, ecco chiccera alla soirée del Macro per Carsten Höller

Ma per farsi un giro, sarà meglio a stomaco vuoto o a stomaco pieno? Questa la domanda che circolava come un tormentone ier sera, dalle parti della Sala Enel del Macro, trasformata in refettorio per la cena di gala in onore di Carsten Höller. Con le sue grandi giostre – Double Carousel with Zöllner Stripes […]

Miuccia Prada, Vezzoli, Höller, Bonami e Sandretto Re Rebaudengo

Ma per farsi un giro, sarà meglio a stomaco vuoto o a stomaco pieno? Questa la domanda che circolava come un tormentone ier sera, dalle parti della Sala Enel del Macro, trasformata in refettorio per la cena di gala in onore di Carsten Höller. Con le sue grandi giostre – Double Carousel with Zöllner Stripes – a far da scenografia a crepes e sformatini.
Gran cerimoniere Gianluca Comin, relazioni esterne del colosso energetico e anima del progetto Enel Contemporanea, per un rendez-vous che ha convinto molti degli art-vip presenti a rinunciare – o quantomeno a posticiparla – all’obbligatoria transoceanica a Miami. Artribune c’era, ecco in compagnia di chi…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.