Digitalife? Visto. Anche se inaugura domani. In anteprima le foto del progetto new media targato Romaeuropa

Roma, Largo Ascianghi 5: le geometrie rigorose della Ex Gil di Moretti offrono asilo alla seconda edizione dell’organismo Digitalife. Progresso per progresso. Il reale, il meraviglioso, il fantastico è il titolo della sezione di arti visive, prodotta da Romaeuropa, che da domani 26 ottobre spalanca le porte al pubblico. Il percorso è agile, l’allestimento logico, lo spettacolo delle […]

Roma, Largo Ascianghi 5: le geometrie rigorose della Ex Gil di Moretti offrono asilo alla seconda edizione dell’organismo Digitalife. Progresso per progresso. Il reale, il meraviglioso, il fantastico è il titolo della sezione di arti visive, prodotta da Romaeuropa, che da domani 26 ottobre spalanca le porte al pubblico.
Il percorso è agile, l’allestimento logico, lo spettacolo delle nuove tecnologie applicate ai media dell’arte incanta col suo seguito di flash, di riverberi suadenti e frequenze inattese. Nomi da non perdere, da Christian Marclay a Masbedo, a Ryoichi Kurokawa. Fra i flash si incunea anche quello di Artribune: sempre più tempestivi, ecco quello che c’è da vedere, per non arrivare impreparati…

– Luca Labanca

Dal 26 ottobre all’11 dicembre
Ex Gil
Largo Ascianghi 5 – Roma
www.romaeuropa.net


CONDIVIDI
Luca Labanca
Luca Labanca si muove nel 2006 da Varese a Bologna per iniziare il percorso di studi del DAMS, curriculum Arte. Negli anni di residenza bolognese collabora stabilmente col bimestrale d’arte e cultura ART Journal, contemporaneamente idea e sviluppa progetti ed eventi di contaminazione culturale tra il Lago Maggiore e Lugano assieme allo scrittore e musicista Tibe. Nel 2010 ottiene la laurea con la tesi Fiat Lux sviluppata al fianco della docente in Semiotica dell’Arte, Prof.ssa Lucia Corrain. Nell’ottobre dello stesso anno si trasferisce a Roma per intraprendere il percorso magistrale in Studi storico artistici dell’Università la Sapienza, fin dai suoi esordi partecipa al progetto editoriale Artribune.