Un gigante del teatro italiano. A Milano è morto il critico Franco Quadri

Chi era Franco Quadri? Bastano pochi dati per darne un’idea chiara: ideatore ed animatore del Premio Ubu – il più importante in Italia per il teatro -, ideatore dell’École des Maîtres, laboratorio internazionale di perfezionamento teatrale per giovani attori under 30, direttore della Sezione Teatro della Biennale di Venezia. E poi presidente per oltre un […]

Franco Quadri

Chi era Franco Quadri? Bastano pochi dati per darne un’idea chiara: ideatore ed animatore del Premio Ubu – il più importante in Italia per il teatro -, ideatore dell’École des Maîtres, laboratorio internazionale di perfezionamento teatrale per giovani attori under 30, direttore della Sezione Teatro della Biennale di Venezia. E poi presidente per oltre un decennio della giuria del Premio Riccione, critico teatrale – ruolo per il quale era più noto al grande pubblico – per La Repubblica, ma anche traduttore meticoloso, saggista illuminante e direttore della casa editrice Ubulibri da lui fondata.
Era, perché Quadri è venuto a mancare nella notte tra sabato e domenica, all’età di 74 anni. Più di ogni altra cosa è stato un maestro per i giovani. Giovani critici, compagnie e teatri hanno potuto contare sul suo sguardo di instancabile pellegrino dei teatri, hanno potuto leggere il suo pensiero tra le righe di una scrittura colta, raffinatissima, limpida per labor limae e, al contempo, evocativa.
L’ultimo saluto la mattina di martedì 29 marzo nella sua Milano, con la camera ardente allestita nella Scatola magica del Piccolo Teatro Strehler, il largo Greppi, a partire dalle 11.

Agnese Doria