A Llanera in Spagna c’era una chiesa abbandonata. Una struttura gotica progettata dall’architetto asturiano Manuel del Busto nel 1912 in onore di Santa Barbara. Dopo la Guerra Civile lo spazio sacro venne quasi dimenticato per essere riscoperto solo qualche anno fa da una cricca di skaters, che si fanno chiamare Church Brigade e che, trovandola molto utile, l’aveva occupata. Perchè non adattarla per intero alle proprie esigenze, visto che era là inerte?
Il progetto di riqualificazione, finanziato in principio con Kickstarter, è risultato così allettante da essere interamente adottato dai Red Bull Studios. Ed è stato lo street artist madrileno Okuda San Miguel a occuparsi del restyling interno. Sui soffitti del Kaos Temple, come adesso viene chiamato, al posto dei Bambinelli e delle Madonnine ci sono teschi caleidoscopici, arcobaleni e murales coloratissimi; un gioco di luci si riflette sull’immensa pista centrale, come facevano i cristalli nella stanza di Pollyanna, ma in scala molto più grande. Sulle volte dove prima c’erano angeli e Santi ora campeggiano crani enormi e facce di scimmia in modelli variopinti, costellazioni formano sagome di colombe e la luce del sole che filtra dalle finestre riempie lo spazio di arcobaleni.
L’artista che l’ha riaffrescata è talmente soddisfatto che in un’intervista ha confessato di considerarla la “sua” Cappella Sistina. Sentitelo con le vostre orecchie, il “Michelangelo” della street art, in questa intervista dove ci racconta tutto il making of di un progetto tanto insolito.

– Federica Polidoro

okudart.es/showcase/
www.instagram.com/okudart/

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.