Skin ADV

Archivio / New York

Il murale originale, nel 1964 (foto Andy Warhol Museum)

La madre di tutte le censure? Una mostra all’Andy Warhol Museum di Pittsburgh celebra la grande “cancellazione” dalla facciata della World’s Fair di New York

Come andarono le cose non è mai stato appurato con certezza, come spesso accade negli States quando una questione sfiora anche solo marginalmente polizia, FBI o peggio CIA. In occasione della World’s Fair del 1964, l’anno in cui esplose la Pop Art……

Commenta
Tracey Emin - Self Portrait (Sometimes there is no tomorrow) - 2007 - courtesy White Cube, Londra

Art Digest: molto sesso, siamo donne, Tracey. Camille Henrot, leonessa stile Nam June Paik. Damien Hirst, nostalgie tassidermiche

“La carriera nell’arte è come il sesso. Gli uomini raggiungono il culmine una volta, le donne per più volte”. Alla sua maniera, Tracey Emin ripercorre la sua, di carriera, nell’intervista al Guardian… (theguardian.com) E poi dite che trionfare alla Biennale di Venezia……

Commenta
Louis Kahn at his office, c. 1960 © Architectural Archives of the University of Pennsylvania, Philadelphia

Louis Kahn: Il potere dell’architettura

La prima grande retrospettiva dopo decenni presentata dal Vitra Design Museum all’interno degli spazi del Design Museum di Londra, dedicata a uno dei più influenti…

Commenta
Maria Cristina Finucci, Garbage Patch State

Il Garbage Patch State di Maria Cristina Finucci arriva a New York, all’Onu. Un arcipelago di rifiuti plastici, per riflettere sul disastro ambientale oceanico

Continua il tour internazionale del progetto di Maria Cristina Finucci, artista italiana impegnata in un percorso creativo, ma anche educativo e d’informazione, ampliato nel tempo attraverso una rete di sedi istituzionali. Dopo l’Unesco a Parigi, la Biennale di Venezia, la Gran Via……

Commenta
Pussy Riot (3)

Sky Arte updates: le Pussy Riot si raccontano. In prima tv il documentario che indaga a fondo il movimento femminista anti-Putin

Parte volutamente con i toni della commedia, ironizzando con grafiche dal sapore hollywoodiano sulla dicotomia tra diva e anti-diva che è alla base dell’eterna contraddizione che caratterizza la loro esperienza. Di lotta e rivendicazione, ma anche – fatalmente – di comunicazione. Ma……

Commenta
Victoria Siddall

Cambio ai vertici di Frieze. Victoria Siddall, che ha lanciato, dirige e dirigerà Frieze Masters, diventa capo delle fiere di Londra e New York

Una scelta in house, per un progetto che nell’indicare un’unica regia lancia il messaggio di una volontà di armonizzare i tre momenti fondamentali di una delle principali vetrine per il mercato dell’arte. Novità al vertice di Frieze London e Frieze New York,……

Commenta
Jeffrey Deitch

Art Digest: zio Adolfo, un esempio di responsabilità. Jeffrey, 4mila metri quadrati o niente. Vincent, una vita da Broadway

Si chiamerà Casa della Responsabilità. Ci credereste che questo è il nome scelto dalla città natale di Adolf Hitler, Braunau am Inn, in Austria, per il futuro museo dedicato al Fuhrer? (lefigaro.fr) “Voglio trovare un spazio di almeno 4mila metri quadrati, è……

Commenta
Angelo Musco

Angelo Musco. Da Napoli a New York e (temporaneo) ritorno

Nel suo studio di New York abbiamo incontrato l’artista di origine napoletana Angelo Musco. Vive nella Big Apple da ormai diciassette anni e lavora in…

Commenta
Gaetano Pesce al MAXXI - foto Musacchio Ianniello courtesy Fondazione MAXXI_1

Gaetano Pesce tra architettura, design e scultura

Maxxi, Roma – fino al 5 ottobre 2014. Colorati, curiosi, per lo più in resina e materie plastiche: sono gli oggetti disegnati da Gaetano Pesce. Realizzati in serie e allo stesso tempo pezzi unici perché la diversità, intesa…

Commenta
Marcos Lutyens, K-Tanglement, Milano

K-Tanglement, ovvero collegare quattro città del mondo in un’unità spazio-temporale. Da Milano immagini del progetto dell’artista-ipnotista inglese Marcos Lutyens

È possibile che un gruppo di persone, nello stesso momento ma in diverse città del mondo, estendano e rilassino la mente al punto da incrociarsi le une con le altre, cioè da incontrarsi in una dimensione della coscienza resa accessibile dalla possibilità……

Commenta
quotidiani

Lo Strillone: Carlo Scarpa in mostra a Venezia con Vittorio Gregotti su Corriere della Sera. E poi Ente Turismo, Ne York ecoloista…

Un fondo di Vittorio Gregotti, su Corriere della Sera, per la doppia mostra veneziana su Carlo Scarpa, tra Fondazione Querini Stampalia e negozio Olivetti; la svolta green di New York in apertura di pagina su La Stampa: la Grande Mela vara misure……

Commenta
Marina Abramovic – 512 Hours, performance. The Serpentine Gallery, London 2014 – Photo © Marco Anelli, courtesy of the Marina Abramovic Archives and The Serpentine Gallery, London

Le 512 Hours di Marina Abramovic. Cronistoria di un’esperienza personale

Reportage da Londra, dove quest’estate sono andate in scena le 512 ore di Marina Abramovic alla Serpentine Gallery. Lo scrive un inviato d’eccezione: Eugenio Viola….

Commenta
Ancart a Bruxelles

Brussels Art Days 2014. La capitale europea si mette in mostra

Il 13 e 14 settembre, le gallerie d’arte contemporanea di Bruxelles hanno inaugurato la stagione espositiva. Nei loro spazi ai due lati dell’avenue Louise, a Ixelles, al Sablon e nella zona del canale hanno presentato personali e collettive che rimarranno aperte per qualche settimana. Una panoramica per chi ha in programma una gita nella capitale dell’Europa….

Commenta
La nuova H. Koch Plaza (foto Metropolitan Museum)

Ecco le immagini del nuovo ingresso del Metropolitan Museum di New York. E per l’inaugurazione della H. Koch Plaza tornano a farsi vedere i manifestanti di Occupy Museums

Lo studio degli architetti paesaggisti autore del progetto è ben noto anche in Italia, visto che è lo stesso che una decina d’anni fa ridisegnò il giardino dell’American Academy di Roma. Parliamo di Olin architects, di Philadelphia, ora agli onori della cronaca……

Commenta
Jessica Morgan

Art Digest: Jessica Morgan, dalla Tate alla Dia. Niente Guggenheim, siamo finlandesi. Los Angeles, la Hollywood delle lady Sprüth Magers

Chi lascerebbe mai un posto da curatore d’arte internazionale alla Tate Modern di Londra? Qualcuno a cui offrano la direzione della Dia Art Foundation di New York. È successo a Jessica Morgan… (artnet.com) Un Guggenheim a casa nostra? No, grazie. A Helsinki……

Commenta
Judy Chicago -  Rainbow Pickett, 1964 © Judy Chicago, Photo © Donald Woodman

Dinner Party con Judy Chicago. A Brooklyn

Brooklyn Museum, New York – fino al 28 settembre 2014. Come trovarsi a tavola con Georgia O’Keeffe, Virginia Wolf e Saffo? Basta fare un salto nella Grande Mela e accomodarsi alla mostra di Judy Chicago….

Commenta
Cisterna d'artista a West Broadway © The Water Tank Project

Sky Arte updates: cisterne d’autore a New York contro l’emergenza idrica in Africa. Arte pubblica con Jeff Koons e John Baldessari

Non hanno la mole o l’imponenza dei grandi grattacieli, ma sono segni altrettanto identificativi di uno degli skyline più famosi del mondo. Sono decine e decine – il New York Times, che ha tentato un censimento, si è arreso a quota 250……

Commenta
Una scena di "Tonight and the People" di Neil Beloufa

La video arte al Milano Film Festival con verniXage. Torna la sezione sperimentale, con l’America sognata da Neil Beloufa e Loretta Farenholz

I trionfi internazionali di Steve McQueen e la parabola creativa dei fratelli De Serio; gli illustri – ormai antichi – modelli rappresentati da Andy Warhol e gli ultimissimi exploit alla Mostra del Cinema di Venezia da parte di Masbedo e Rä di……

Commenta
Kathe Burkhart, Dudes

Kathe Burkhart, artista e narratrice. Una nuova raccolta di racconti

Amici, nemici, amanti? Kathe Burkhart ha criteri di classificazione un po’ diversi per i tipi maschili della sua raccolta di racconti, “Dudes”, e li ritrae senza scrupoli di sorta, come farebbe su tela. A pubblicarli è Participant Press, piccolo editore newyorchese per gli artisti che lavorano sia con…

Commenta
Dustin Yellin nel suo studio

Dustin Yellin racconta Pioneer Works. Qui New York

Artista, mecenate, visionario… Una conversazione con Dustin Yellin a Red Hook, New York. Nella quale il fondatore di Pioneer Works ci racconta come far diventare…

Commenta
Freedom Tower, New York City

Ground Zero. Dove ora sorge la Freedom Tower di David Childs

È come quando si ha un parente carissimo sotto i ferri, per un’operazione a cuore aperto: si soffre, lo si aspetta fuori, lo si accudisce, fino a che non si è sicuri di vederlo stare, se non bene, almeno meglio. Cosi i newyorchesi hanno inteso la riqualificazione dell’intera area del World Trade Center, nel Lower Manhattan, ferita a morte nel settembre 2001. Dove ora sorge la torre chiamata “One World Trade Center”….

Commenta
Pagina 1 di 43
12345...102030...Ultima »