Kiki Smith chez Ceretto. Insieme a Maria Maddalena

Coro della Maddalena, Alba – fino all’8 novembre 2015. Restano allestite fino a questa domenica le tre sculture di Kiki Smith nella chiesa albese dedicata a Maria Maddalena. E, se ci mettete anche la straordinaria offerta enogastronomica offerta dalla famiglia Ceretto, capirete che un piccolo détour dalla Torino di Artissima diventa d’obbligo.

Kiki Smith – Sculpture – veduta della mostra presso il Coro della Maddalena, Alba 2015 - photo Stefania Spadoni
Kiki Smith – Sculpture – veduta della mostra presso il Coro della Maddalena, Alba 2015 - photo Stefania Spadoni

Prosegue a ritmi sostenuti l’impegno che l’azienda vitivinicola Ceretto porta avanti nelle Langhe a sostegno dell’alta gastronomia (punta di diamante, il Ristorante Piazza Duomo guidato dalle tre stelle Michelin dello chef Enrico Crippa) e dell’arte contemporanea. Quest’anno l’ormai consueto appuntamento nel Coro della Chiesa di Maria Maddalena ha visto protagonista Kiki Smith (Norimberga, 1954), assidua frequentatrice di queste terre e della famiglia Ceretto sin dal 2010, quando partecipò alla collettiva 15 artisti per Steven. Tre le sculture che abitano temporaneamente lo splendido spazio albese: She-Wolf (2001), Annunciation (2008) e Mary Magdalene (1994). Tre opere che dunque non sono state scelte fra le mere disponibilità, ma che intessono un dialogo breve ma profondo e con il luogo che le ospita, e fra di loro (provenienti la prima dalla collezione di Danny First e le altre due da quella della stessa artista di origini tedesche). E per completare il tour, consigliamo di cenare a La piola, osteria al pianterreno del ristorante di cui sopra: il muro esterno è decorato dalla stessa Kiki Smith, come opera sua sono i due lampadari e uno dei “piatti del Buon Ricordo”. Essere a Torino per Artissima e non spostarsi almeno per un pomeriggio in questa direzione è un errore madornale.

Marco Enrico Giacomelli

Alba // fino all’8 novembre 2015
Kiki Smith – Sculpture
a cura di Bill Katz
CORO DELLA MADDALENA
Corso Vittorio Emanuele II 19
[email protected]
www.ceretto.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/46994/kiki-smith-maria-maddalena-nel-coro-della-chiesa-di-maria-maddalena/

CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014). In qualità di traduttore, ha curato testi di Deleuze, Revel, Augé e Bourriaud. Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Insegna alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.