Un Prince che brilla di luce riflessa. A Milano

Le Case d’Arte, Milano – fino al 12 marzo 2014. Nello spazio lungo della galleria, sottili fasce di rubber band di dubbio spessore minimalista vengono applicate da Prince in persona sul bianco. Riferimento in via d’estinzione o sempiterno?

Richard Prince - Untitled (Bands) - veduta della mostra presso Le Case d'Arte, Milano 2013

Con l’attuale mostra, che inaugura la stagione di Le Case d’Arte, contro ogni aspettativa Richard Prince (Panama, 1949; vive a New York) torna nella prima galleria italiana che espose negli Anni Ottanta i suoi lavori. La parete dirimpetto all’ingresso dello spazio ospita senza mediazioni la porzione più cospicua della mostra, tratteggiata dalle Bands, organizzate direttamente in galleria dall’artista: sottili fasce di gomma elastica nera che coprono ritagli di giornali appena visibili, determinando forme irregolari prossime alle stelle, così come si è soliti disegnarle. Le bands sembrano fare il verso al Minimalismo degli Anni Settanta. Alla parete di fronte si trova un poster special edition, dove i codici a barre offuscano le immagini pubblicitarie, e alcune foto e locandine di cui Prince, come la sua firma richiede, si appropria.

Lucia Grassiccia

Milano // fino al 12 marzo 2014
Richard Prince – Untitled (Bands)
LE CASE D’ARTE
Corso di Porta Ticinese 87
02 8054071
[email protected]
www.lecasedarte.com

CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.
  • alessandro

    Un’ironico Prince ..minimalista! in linea con i suoi jokes!